Si chiude con una sconfitta esterna il girone di andata per la Pallavolo Valle Belbo

Sabato si è giocata l’ultima partita del girone di andata nel campionato femminile di serie D di pallavolo.

Per le ragazze della Pallavolo Valle Belbo impegno in trasferta a Moncalieri contro il Testona, compagine partita in sordina che nelle ultime 4 partite ha inanellato 4 vittorie consecutive presentandosi ai nastri di partenza col morale alle stelle. La partita ha visto le canellesi sconfitte per 3 a 1.

Le spumantiere partono bene, poi riescono a scavare il +4 grazie a 3 ace di Pesce e 2 contrattacchi di Ghignone, fino al 15-12 quando improvvisamente si spegne la luce. Una battuta che balla sul nastro e cade nel campo canellese e un turno al servizio del Testona che manda in blackout la ricezione gialloblu portano l’MTV a raggiungere e superare le avversarie.

Nel secondo set le cose si mettono male da subito, la rientrante Cerutti durante una difesa si infortuna e deve uscire dal campo, spazio ad una esordiente Crema che, una volta scrollata di dosso l’emozione, si disimpegna abbastanza bene al suo primo appuntamento con la serie D. Il set è ad appannaggio delle padrone di casa con le canellesi scosse per il grave infortunio della compagna.

Nel terzo parziale PVB inizia a macinare gioco e punti, imponendosi con distacco per 25-15.

Nell’ultimo parziale le torinesi ritrovano il bandolo della matassa e con un doppio break si portano sul 17-10. Da qui inizia una quasi insperata rimonta delle canellesi che arrivano fino al minimo scarto di 2 punti (21-19) per poi cedere 25-21.

“Partita ad alti e bassi nella quale abbiamo giocato in modo discontinuo senza riuscire a trovare costanza nel rendimento. La Dea bendata non ci è stata amica: Narzisi ha saltato la trasferta e il giorno del rientro di Cerutti dopo 2 mesi di stop, la giocatrice si è infortunata e ne avrà per un po’. I miei complimenti vanno a Crema che, dopo aver passato l’emozione dell’esordio, ha messo a tabellino 4 punti. Siamo a 6 punti dalla zona salvezza e dovremo faticare un bel po’ per colmare questo gap: tutto è possibile e il fatto che il gruppo non stia mai mollando in palestra mi fa ben sperare” dichiara l’allenatore Roberto Garrone.

Il prossimo sabato pausa per il giro di boa tra andata e ritorno, tra 15 giorni la Cime Careddu tornerà nuovamente in terra torinese per provare e strappare punti preziosi al Safa 2000

MTV Fiorentini Testona-PVB Cime Careddu 3-1 (25-17 25-10 15-25 25-21)

Rosa: Pesce, Zavattaro, Brusaschetto, Bobocea, Ghignone (K), Narzisi, Di Massa (L), Martire, Malò, Scavino, Cerutti, Gaviglio