I risultati dell’ultima settimana delle formazioni della Scuola Basket Asti

Più informazioni su

Consueta panoramica dei risultati delle formazioni della Scuola Basket Asti.

PROMOZIONE MASCHILE

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI – CESTISTICA CHERASCO 51-54 (11-10, 10-10, 9-14, 21-20)

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI: Bertocci 1, Maccario 8, Armignacco 9, Amico 6, Carturan 3, Rovani, Forno 6, Zoppi, Campagnoli, Smania 6, Cotto 12. All. Di Gioia

Seconda sconfitta consecutiva per gli astigiani, nei modi e nei tempi uguali a quella subita una settimana prima con Alba. Cherasco buona squadra fa il minimo indispensabile per espugnare il palazzetto di via Gerbi, capitan Armignacco & company giocano con la voglia e intensità richiesta solo gli ultimi tre minuti di gara, troppo poco per guadagnarsi la contesa: finisce 51-54 con Asti che può solo fare mea culpa e cercare di risollevarsi già dalla prossima partita, giovedì sera in trasferta a Saluzzo.

SETTORE GIOVANILE

UNDER 18 GOLD

PMS MONCALIERI – EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI 40-80 (14-23; 18-42; 31-64)

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI: Rosa 12, Balsamo 3, Le Caldare 10, Silengo 2, Montrucchio 14, Cantore 2, Forno 13, Campagnoli 9, Zoppi 8, Bruschetini 2, Roggero 9. All. Schinca

Partita mai in discussione quella andata in scena questa sera al Pala Einaudi di Moncalieri tra i padroni di casa, ultimi in classifica con 0 punti, e i ragazzi griffati Emporio Pivato Asti.

Coach Schinca per l’occasione presenta un quintetto inedito con in cabina di regia il duo Le Caldare- Montrucchio, come esterni Roggero e Zoppi ed a lottare sotto le plance Forno. Fin dalla palla a due Campagnoli e compagni aggrediscono gli avversari con una difesasi tutto campo che consente di recuperare tanti palloni e trasformarli in radio contropiedi. Alcune amnesie difensive, soprattutto sul finire del tempo, però, permettono ai padroni di casa di accorciare le distanze in una partita già senza storia. Da segnalare l’ottimo primo tempo di Zoppi, che ha più volte attaccato il canestro avversario realizzando buoni canestri o portando a casa dei tiri liberi.

Nel secondo quarto gli arancio-blu registrano definitivamente la difesa è al suono della sirena della pausa lunga hanno concesso solamente 4 punti agli avversari. Ultimi due quarti con ancora ampio minutaggio per tutti gli iscritti a referto che hanno modo di prendere sempre più confidenza con i compagni e con il gioco. Unico rammarico della serata l’infortunio occorso a Cantore a pochi secondi dal suono della sirena finale che ha fissato il punteggio sul 40-80.

Prossimo appuntamento per Roggero e compagni la sfida interna al PalaGerbi di mercoledì prossimo alle 19.30 contro i ragazzi dell’Abet Bra.

JUNIORES CSI

SCUOLA BASKET ASTI – MONTÁ BASKET 51-46 (9-18, 19-10, 9-15, 14-3)

SCUOA BASKET ASTI: Rattazzo 15, Pregno 14, Impera 10, Soccio 6, Cerrato 4, Canta 2, Lovotrico, Furone, Giachino, Grieco, Ivaldi. All. Amico

Inizio di partita completamente privo di intensità difensiva e concentrazione. Il secondo e terzo quarto sono combattuti, ma permettono ai padroni di casa di recuperare lo svantaggio accumulato nel primo quarto, seppur con poca lucidità offensiva. Con le ultime forze rimaste i ragazzi difendono con i denti il proprio canestro, concedendo un solo canestro nell’ultimo quarto e conquistando il vantaggio che li porta alla vittoria.

UNDER 16 ELITE

KOLBE – SCUOLA BASKET ASTI 61 – 74 (15-17, 17-15, 11-18, 18-24)

SCUOLA BASKET ASTI: Lamattina 8, Cartello 10, Perrone 26, Battaglino 10, Reda 11, Monticone, Calimeri 4, Parigi, Gobbino, Carretto 4, Gottardi 1, Dal Brun. All. Carlo Di Gioia Dir. Acc. Roberto Perrone

L’under 16 torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive imponendosi con autorità sul campo del Kolbe, dopo una partita intensa ed equilibrata per i primi 20 minuti con allungo decisivo della SBA a partire dal terzo quarto. A differenza della trasferta di Rivoli in cui fu fatale il primo tempo, la partenza degli astigiani è buona, con Perrone che segna i primi 4 tiri tentati e la squadra che regge bene alla difesa asfissiante a tutto campo dei torinesi.

Nella prima metà del secondo quarto la SBA da un primo scossone alla gara, allungando fino al 21 a 30 con Battaglino e Reda dominanti nei rimbalzi offensivi. Negli ultimi 5 minuti del tempo però un preoccupante black-out permette al Kolbe di riportarsi sotto con un parziale di 9 a 0 e di andare al riposo in perfetta parità. Al rientro dall’intervallo Matteo Perrone, autore di una prova a tutto tondo e top scorer del match, segna 8 punti consecutivi determinando un break che risulterà decisivo.

Da lì in avanti il Kolbe aumenta ancora l’intensità difensiva per cercare di recuperare lo svantaggio, ma Asti, pur con qualche difficoltà nella circolazione della palla, mantiene la calma, con Pietro Cartello che lotta come un leone e conquista liberi preziosi caricando di falli i padroni di casa. Nell’ultima frazione il quintetto astigiano gestisce con personalità il vantaggio, senza mai permettere agli avversari di rientrare nel match, chiudendo meritatamente sul +13 finale.

Ora è necessario continuare la striscia positiva sfruttando il calendario che prevede tre gare casalinghe, a partire dall’impegno di domenica 24 con la Ginnastica Torino.

UNDER 15 SILVER

METALRESINE SAVIGLIANO – SCUOLA BASKET ASTI 61 – 51 (27-10, 12-18, 4-16, 18-7)

SCUOLA BASKET ASTI: Giuliani 11, Calandra 7, Augusti 9, Marano 10, Gai, Cussotto, Dallosta 2, Manasiev 6, Vergano 2, Pettenuzzo 4 All. Crisci

Ennesima partita che mostra notevoli passi avanti dai ragazzi under15, ma ancora troppi momenti in cui semplicemente si smette di giocare, di competere, concedendo agli avversari di turno troppi vantaggi che compromettono il risultato finale. A Savigliano si paga un primo quarto a dir poco scellerato da 27- 10 per i padroni di casa, con gli astigiani assolutamente privi di reattività, senso di sacrificio e determinazione, caratteri necessari non tanto per “vincere” una partita, ma per “competere” in uno sport agonistico.

Dal secondo quarto la musica sembra finalmente cambiare, e gli astigiani (finiti anche a -20) iniziano a rimontare: primo passo difensivo che riprende efficacia, taglia fuori, linee di passaggio chiuse per gli avversari e pressione sulla palla permettono rubate e contropiedi che ricuciono lo strappo. Si va al riposo sul +11 avversario, 39-28.

Il terzo è un capolavoro difensivo degli astigiani che per 10 minuti mostrano (a se stessi prima di tutto) come potrebbero terminare diversamente gli incontri se intensità e concentrazione venissero mantenute per tutti i 40 minuti e sempre meno a sprazzi: 4-16 il parziale. L’ultima frazione inizia dunque col punteggio a favore degli astigiani, 43-44. La partita si mantiene bella e combattuto fino ai minuti finali, quando, terminata la benzina per via dello sforzo extra necessario per recuperare, la squadra issa bandiera bianca per il 61-51 finale.

L’allenatore torna ad Asti col famoso bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto: da un lato, continua qual processo di crescita che vuole responsabilizzare i ragazzi e infondergli maggiore fiducia nei propri mezzi, dall’altro, ahimè, non si nasconde l’amarezza per non esser ancora riuscito a trasmettere quel senso di sicurezza e lotta necessario per tutti i 40 minuti.

ALLIEVI CSI

SCUOLA BASKET ASTI – LAPOLISMILE 62 – 23 (6-2, 16-4, 24-11, 16-6)

SCUOLA BASKET ASTI: Diodati 13, Ingrao 10, Rainero 8, Santi 5, Torchio 8, Martucci 10, Fabbricatore 4, Avveduto 4, Briatico, Nicolopoulos. All. Crisci,

Prima partita e primo “foglio rosa” per gli Allievi 2005-2004 della scuola basket Asti. A far visita alla giovane formazione astigiana è la società Lapolismile, che da anni opera nel settore femminile di cui è una delle massime realtà regionali. Le giovani atlete si dimostrano una squadra attenta alle spaziature e alla gestione dei ritmi, ma purtroppo non possono nulla di fronte alla superiorità fisica degli astigiani.

I ragazzi della Sba, dal canto loro, dimostrano comunque un netto miglioramento sia sul piano tecnico (ad esempio Ingrao e Santi, due ragazzi che hanno iniziato a giocare solamente da un anno) che su quello del gioco.

UNDER 14 SILVER

ASD BASKET CHIERI – SCUOLA BASKET ASTI 38-113 (6-33; 12-29; 12-26; 8-25)

SCUOLA BASKET ASTI: Cravanzola 7, Celardo 7, Rossetti 7, Trepiccione 17, Viada, Bussolino 25, Ferrero 2,
Faletti 14, Quagliotto 18, Boero 2, Carretto 6, Parigi 8. All. Schinca

Partenza a razzo per l’under 14 che a Chieri fin dalle battute iniziali ha la meglio sui padroni di casa grazie a una difesa attenta e aggressiva che permette di trasformare in buone azioni d’attacco i palloni recuperati. Coach Schinca schiera un quintetto inedito formato da Rossetti Celardo Quagliotto Bussolino e sotto le plance Parigi. Dopo pochi minuti ampie rotazioni con l’ingresso in campo già a metà del secondo quarto di tutti gli iscritti a referto.

Buon minutaggio per tutti e buone giocate di squadra che portano il punteggio a dilatarsi: alla sirena di metà tempo il tabellone segna 18-62 per Viada e compagni. Nonostante l’importante vantaggio,però, la concentrazione continua a essere alta, e grazie a buone giocate dì Faletti, Ferrero, Boero e Trepiccione, il distacco aumenta sempre più fino ad arrivare al 39-113 finale.

UNDER 14 FEMMINILE

SCUOLA BASKET ASTI – ARONA 37 – 64 (5-19, 11-13, 11-16, 10-16)

SCUOLA BASKET ASTI: Aluffi 7, Bertolo, Demaria, Dezzani 4, Facchino 9, Ferrero 7, Parodi 6, Patitucci, Santi, Tangari, Zanatta 4. All. Valpreda E.

Esordio in Campionato con sconfitta per l’Under 14 Femminile SBA. Tra le mura amiche del Pala Gerbi di Asti le ragazze perdono contro l’Arona Basket, squadra grintosa e più forte dal punto di vista tecnico/atletico. Scese in campo senza il giusto agonismo e concentrazione, la difesa è aggressiva ma troppo disattenta, le astigiane faticano a tenere i tagli delle avversarie e in attacco molti canestri facili non entrano: il primo quarto si chiude con il significativo vantaggio dell’Arona 19 a 5.

Segnale di ripresa nel secondo quarto dove da una migliore difesa la SBA riesce a prendere fiducia anche in attacco e finalmente gioca alla pari con un parziale di 11 a 13 a vantaggio delle ospiti. Il terzo quarto continua sulla scia del secondo dove si vedono migliori e più concrete azioni offensive sia individuali che di squadra. Negli ultimi 10 minuti di gioco, complice la stanchezza, cala l’attenzione e il risultato finale è di 64 a 37 per le avversarie.

Da segnalare l’ottimo esordio in campo per Santi, giovane atleta che si è avvicinata da quest’anno al mondo della pallacanestro. Ora le ragazze sono attese da molto lavoro in palestra per preparare la difficile trasferta di venerdì 22 contro la quotata formazione della Junior Libertas di Casale Monferrato.

UNDER 13 SILVER

SCUOLA BASKET ASTI – PMS 81 – 31 (29-2, 16-9, 14-8, 22-12)

SCUOLA BASKET ASTI: D’agostino 24, Allara 10, Carossa 4, Rabellino 6, Martinengo 2, Peretta 4, Mecca 2, Monti 15, Gai, Filetti 10, Garbin 2, Gamba 2. All. Di Gioia, V. All. Le Caldare, Rogolino

Terza vittoria consecutiva dei ragazzi Under 13 opposti alla Pms Moncalieri. Coach Di Gioia concede un turno di riposo a Quagliotto, impegnato la sera prima con l’Under 14, e rivoluziona la squadra rispetto alla partita dello scorso mercoledì sfruttando l’ampia rosa a sua disposizione. La partita si chiude già nei primi minuti con la SBA che tiene alta la pressione difensiva e, in attacco, sfrutta la fisicità di Monti e Rabellino e la rapidità dei propri esterni.

Prossimo turno sabato sera a Vinovo, primo test impegnativo dell’anno: la scorsa stagione ne scaturirono due sfide molto accese con gli astigiani sconfitti all’andata e vittoriosi al ritorno.

MINIBASKET

AQUILOTTI 2009 COMPETITIVO

TORINO TEEN BASKET – SCUOLA BASKET ASTI 17-7
SCUOLA BASKET ASTI: Parigi, Sadikaj, Neagu, Reita, Allara, Crescio, Bergadano, Negro, Casavecchia, Lepuri, Reynaud, Voglino. Istr. Migliore/Miceli

Esordio nel trofeo competitivo per gli Aquilotti 2009 della Scuola Basket Asti, il gruppo formato dalle due formazioni della società va a far visita nel bel palazzetto di Pino Torinese ai padroni di casa, formazione fisicamente e tecnicamente ben impostata.
Un avvio timoroso consegna ai locali le prime tra frazioni, con accenni ed idee di gioco degli astigiani, che però litigano con il ferro del palazzetto di via Folis, nella seconda metà di gara cambia l’atteggiamento, pareggiamo un quarto subendo canestro sulla sirena.

“Sapevamo che sarebbe stato tosta, è così è stata, ma ora sappiamo su cosa lavorare e ci faremo trovare pronti per i prossimi ardui impegni. Nota a margine, lavoriamo per creare un gruppo, un gruppo in prospettiva ed oggi abbiamo avuto la prova che stiamo facendo un discreto lavoro, un mega applauso a Leandro che non convocato ha seguito la squadra alle 10:00 in trasferta, tifato dalla panchina con i suoi compagni, grande Leo” commentano in casa SBA.

Più informazioni su