I risultati delle formazioni della Scuola Basket Asti nell’ultima settimana

Più informazioni su

Consueta panoramica dei risultati delle formazioni della Scuola Basket Asti nell’ultima settimana.

PROMOZIONE MASCHILE

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI – OLIMPO ALBA 49 – 54 (11-17, 9-16, 17-12, 12-9)

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI: Bertocci 3, Maccario 1, Zoppi, Armignacco 4, Amico 13, Carturan 2, Lupo 2, Rovani 2, Forno 12, Campagnoli 2, Smania, Cotto 8. All. Carlo Di Gioia

Prima sconfitta dopo cinque partite giocate per la Sba che cade al palazzetto di via Gerbi contro l’Olimpo Alba. Rammarico tra lo staff tecnico per un inizio di partita molto soft in casa astigiana: poca concentrazione difensiva e molta confusione in attacco permette agli ospiti di scavare già un solco importante tra le due squadre a metà partita; si va al riposo lungo con il punteggio di 20 a 33.

Al rientro dagli spogliatoi Carturan e compagni si svegliano dal torpore generale del primo tempo, Alba accusa il colpo e dal -13 di metà partita si arriva al – 5 del trentesimo. Inizio quarto quarto uguale al precedente: Alba sembra accusare un pò di stanchezza, dovuta anche alla partita giocata mercoledì scorso a Saluzzo, la Sba ne approfitta ma i tentativi si fermano sempre a un passo dall’aggancio.

L’Olimpo vince con merito, alla Sba non basta giocare un tempo (29 a 21 il parziale a favore della squadra di coach Di Gioia nei secondi venti minuti) per aggiudicarsi la contesa, si spera che sia di lezione.

UNDER 18 GOLD

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI – 5 PARI 60-64 (13-15; 20-32; 47-51; 60-64)

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI: Rosa 6, Balsamo 0, Le Caldare 2, Lupo 16, Silengo 1, Montrucchio 0, Cantore 10, Forno 8, Campagnoli 4, Zoppi 2, Roggero 12. All. Schinca

Partita vera quella andata in scena al PalaGerbi tra i padroni di casa dell’Under 18 griffati Emporio Pivato e i pari età della 5 Pari Torino, favoriti assieme al Bea Chieri, per la vittoria finale del girone. Ne nasce una sfida combattuta fino all’ultimo secondo con Zoppi e compagni disposti a sacrificarsi fino all’ultimo possesso per avere la meglio della compagine ospite.

Fin dalle prime battute si capisce che sarà una partita combattuta possesso su possesso, in cui la spunterà chi di dimostrerà più freddo nel gestire gli episodi. Primo quarto con coach Schinca che schiera un quintetto formato da Le Caldare, Rosa, Roggero, Campagnoli e il totem Forno per contrastare per quanto possibile lo strapotere fisico degli avversari.
È lotta su ogni pallone, ma nei primi due quarti la maggior precisione al tiro e la maggior fisicità vedono i bianco Verdi ospiti avere la meglio al suono della sirena di metà tempo: 20-32 dovuto a troppi errori banali in attacco per Rosa e compagni e di facili contrattacchi degli ospiti che sfruttano ogni minima defaiance dei locali per punirli.

Tutta un’altra partita negli ultimi due quarti, non tanto in difesa, quanto in fase offensiva dove sale in cattedra Lupo, autore di un break decisivo fatto di 3 tiri da tre punti e penetrazioni al ferro che portano a punti facili o a tiri liberi.

Questo “momento magico” sommato a una miglior gestione dei possessi in attacco sia contro la difesa a uomo sia contro le varie zone provate dal coach ospite, vede Balsamo e compagni contenere il distacco e fino a pochi secondi dal termine avere a disposizione la palla per passare davanti nel punteggio. Un paio di sbavature in attacco e una disattenzione in difesa, frutto più di stanchezza che di altro, fanno prendere ai viaggianti quei due possessi di vantaggio che i ragazzi astigiani non riescono più a recuperare.

Finisce 64-60 una bellissima e combattutissima partita che, come detto da coach Schinca a fine partita, “deve essere vista come un’occasione di crescita e di miglioramento per il gruppo: oggi abbiamo giocato contro una squadra vera costruita per arrivare fino in fondo, complimenti ai miei ragazzi, dal primo all’ultimo per non aver mai mollato e per aver buttato il cuore in campo su ogni palla. Sono partite come queste che ci fanno crescere e ci migliorano, consci di voler lottare anche noi per entrare nelle prime quattro squadre a fine prima fase, che vorrebbe dire accesso alla fase top successiva.
Forno e compagni avranno modo di rifarsi già lunedì sera quando alle 21.15 al Pala Einaudi affronteranno la PMS Moncalieri. Se si giocherà con la stessa intensità e la stessa grinta dimostrata fino ad ora ci sono buone possibilità di tornare a casa con due punti in tasca, che manterrebbero i inostri ragazzi nelle prime posizioni della classifica.”

JUNIORES CSI

BASKET CHIERI – SDB SCUOLA BASKET ASTI 60-83 (14-16, 22-26, 15-17, 9-24)

SDB SCUOLA BASKET ASTI: Grieco 6, Giachino, Impera 14, Ivaldi 18, Lovotrico 9, Soccio 10, Lavina 3, Rattazzo 14, Canta 9. All. Amico

Partita combattuta per tre quarti, nell’ultima frazione i problemi di falli e un calo generale degli avversari hanno permesso di ampliare il vantaggio. Discreta intensità difensiva, gioco di squadra in fase offensiva testimoniato da una buona distribuzione dei punti.

UNDER 15 SILVER

A.S.D NICHELINO 2000 – SCUOLA BASKET ASTI 58-47

SCUOLA BASKET ASTI: Calandra 4, Vergano 4, Manasiev-Torchio 2, Giuliani 5, Gai 2, Augusti 11, Marano
7, Dallosta 4, Pettenuzzo 6, Amelio 2. All. Crisci

Terza sconfitta consecutiva per il collettivo under 15 della Sba. Sul ristrutturato campo di Nichelino va in scena una partita dai due volti, con gli astigiani ancora in cerca di punti di riferimento e concentrazione su tutti i 40 minuti. Nichelino prova a scappare più volte, con gli astigiani che rimontano due volte svantaggi ampiamente in doppia cifra riportandosi sempre a ridosso, ma senza mai riuscire a sorpassare.

Finisce col punteggio di 58 a 47 per i torinesi, col rammarico di aver gettato ancora una volta l’occasione per il successo.

SCUOLA BASKET ASTI – GATORS SAVIGLIANO 77-41

SCUOLA BASKET ASTI: Calandra 9, Marano 13, Pettenuzzo 8, Vergano 12, Gai 2, Manasiev-Torchio 4, Giuliani 6, Augusti 16, Cussotto 3, Amelio 2, Dallosta. All. Crisci

Giunge finalmente alla quarta giornata la vittoria che inseguivano i ragazzi dell’under 15.

Seppur con un vantaggio fisico visibilmente notevole, i ragazzi astigiani venivano da tre partite in cui ancora faticavano a trovare quella giusta chimica di squadra, e quella fiducia in se stessi necessaria per accettare gli errori come parte del gioco, restando sicuri dei propri mezzi, senza perdere intensità difensiva e aggressività generale. Subito un parziale di 10 a zero rassicura gli animi, ma ancora complici alcuni alti e bassi la partita (seppur sempre con i locali in ampia doppia cifra di vantaggio) non si chiude definitivamente fino a metà terzo quarto, quando finalmente gli astigiani legittimano la superiorità a rimbalzo, e non si voltano più indietro.

“Come sempre tutti in campo, ma si sottolinea l’importanza fondamentale di tutti. Avanti cosi, testa alla prossima, quando sabato si andrà sul campo dell’altra squadra di Savigliano” è il commento in casa SBA.

UNDER 14 SILVER

SCUOLA BASKET ASTI – BK CARMAGNOLA 77-39 (25-12; 13- 8; 19-5; 20-14)

SCUOLA BASKET ASTI: Cravanzola 10, Bussolino 27, Celardo 2, Faletti 6, Piccolo 4, Rossetti 10, Boero 0, Quagliotto 8, Parigi 0, Trepiccione 3, D’Agostino 4. All. Schinca

Prima partita tra le mura amiche del Gerbi per Rossetti e compagni che fin dalla palla a due “aggrediscono” gli avversari con una difesa a tutto campo che porta a una serie di palle recuperate con conseguenti facili canestri. Nonostante il punteggio non sia praticamente mai in discussione, è bello vedere come chiunque entri in campo mantenga alta l’intensità difensiva e la voglia di segnare.

Ampio minutaggio per tutti i dodici iscritti a referto in casa SBA: a fine gara coach Schinca si dice molto soddisfatto dei suoi ragazzi perché sono stati capaci di riportare in partita ciò su cui si sta lavorando settimanalmente in allenamento.

UNDER 13 SILVER

PALLACANESTRO NICHELINO – SCUOLA BASKET ASTI 23-100 (2-34, 4-28, 4-21, 13-12)

SCUOLA BASKET ASTI: D’Agostino 13, Allara 12, Quagliotto 27, Cascio 2, Borca 2, Rabellino 6, Gambino 6, Mecca, Bigaran 6, Monti 8, Sassone 6, Filetti 12. All. Di Gioia, V. All. Le Caldare e Rogolino.

Esordio nel settore giovanile positivo per i ragazzi 2007 che si lasciano alle spalle il minibasket giocando una partita concreta e con il punteggio mai in discussione.

Gli astigiani scendono in campo concentrati fin dalla palla a due, ognuno determinato a mostrare i miglioramenti di questi primi due mesi di allenamenti. Menzioni speciali per Riccardo Quagliotto, incontenibile su entrambi i lati del campo, e per “Ringhio” Filetti, vivace e preciso al tiro.

Prossimo appuntamento già mercoledì 13 al Palazzetto per il recupero della prima giornata; ospite sarà la Beinaschese, anch’essa vincitrice all’esordio contro la PMS.

Più informazioni su