La missione socioeducativa del Club Scherma Associati: 2200 bambini a Scuola di scherma

Più informazioni su

Spesso si sente parlare di una società sportiva per i risultati nelle gare e nelle competizioni. Ma lo sport è anche e soprattutto socializzazione e integrazione culturale.

“Sport per tutti e tutti per lo sport”, questo é l’obbiettivo socioeducativo del Club Scherma Associati. Obbiettivo che si traduce nel dare la possibilità a più persone possibili, sul territorio, di provare la scherma.

Questa settimana si sono conclusi i progetti CSA nelle scuole elementari superando ogni record passato. Un totale di 14 Plessi, tra le scuole primarie Astigiane, hanno aderito al progetto “a Scuola di Scherma” volto alla promozione dell’attività sportiva sul territorio Astigiano.

Un complessivo di 112 classi hanno potuto provare, durante le ore didattiche e nelle rispettive palestre, la disciplina olimpica più prolifica di tutta Italia. Disciplina d’élite e per pochi ormai solo nei film, Asti ha visto più di 2200 bambini impugnare fioretti e indossare maschere per giocare nei panni dei loro eroi spadaccini preferiti, dai maestri Jedi della saga Star Wars agli spadaccini della mitologia occidentale come quella orientale.

“Con l’augurio di rinnovare e migliorare questo progetto ogni anno, il Club Scherma Associati chiude la stagione promozionale consapevole dell’importanza sociale e culturale dello sport sul territorio” dichiarano i responsabili del sodalizio astigiano che concludono “Si ringraziano tutti i plessi e le maestre che hanno partecipato alle attività e gli istruttori del CSA che hanno impegnato il loro tempo e le loro energie per rendere possibile il lavoro. Ma soprattutto si ringraziano tutti i bambini che hanno riempito di sorrisi le maschere della Seconda società di scherma più grande in Piemonte”.

Più informazioni su