Una coriacea Pallavolo Valle Belbo si arrende solo al tie break alla vice capolista

Più informazioni su

La Pallavolo Valle Belbo Cime Careddu Reale Mutua, giocando un’ottima gara, ha strappato un punto alla vice capolista Balamunt Lanzo nella quinta giornata del campionato di Serie D.

Le giovanissime canellesi hanno offerto una prova di grande carattere, lottando con grinta e tenacia con le più esperte e blasonate avversarie, dimostrando una crescita tecnica e caratteriale che lascia ben sperare per le prossime gare. Canelli ha infatti giocato alla pari con Lanzo, cedendo solo al tie-break perso per 13-15, dopo oltre 2 ore di battaglia in un PalaCanelli entusiasta per l’ottima priva della squadra di Garrone.

Il punto conquistato moralmente vale quasi come una vittoria, sia per la forza delle avversarie, sia per come è stato ottenuto da una PVB che alla fine avrebbe meritato persino di aggiudicarsi la vittoria, sfuggita per piccoli dettagli.

Tra l’altro la squadra gialloblu ha dovuto fare a meno dei due liberi titolari (Martire assente per un lutto familiare, Gaviglio fermata da un infortunio), ma la giovane Raffaella Di Massa, inserita nel ruolo di libero, inedito per lei, ha offerto una prova davvero convincente, dimostrando una personalità molto forte nel guidare la difesa, senza farsi prendere dall’emozione a dando un contributo decisivo alla buona prestazione della squadra.

La cronaca del match racconta di una PVB capace di mettere in grossa difficoltà la squadra torinese, che ha ambizioni di promozione in serie C, grazie alla capacità delle spumantiere di soffrire nei momenti decisivi dei sets, lottando su ogni palla senza mollare neppure quando Lanzo sembrava avere preso il controllo del match.

Proprio la forza mentale delle giovani gialloblu è la nota più positiva della serata, unita ad una qualità di gioco cresciuta in maniera nettissima rispetto alla settimana precedente.
Giocando con questa grinta e con il coraggio di attaccare qualsiasi palla senza paura, certamente Canelli presto si toglierà dalle zona calde del basso-classifica, perché la squadra ha il potenziale di giocare alla parri con qualsiasi avversaria.

Parlando delle prestazioni delle giocatrici gialloblu, occorre sottolineare la grande prova corale di tutta la squadra, sia in attacco, dove hanno brillato in particolare Narzisi, Brusaschetto (top scorer con 21 punti) e la capitana Ghignone, ma anche in ricezione e difesa (ottima Cerutti in questo fondamentale), ma una menzione particolare va alla giovanissima (15 anni) regista Francesca Pesce (nella foto), protagonista di una prestazione maiuscola sia per qualità di gioco che per la personalità dimostrata nei momenti chiave del match, quando ha orchestrato alla grande gli attacchi canellesi.

Il punto conquistato consente a Canelli di agganciare Moncalieri Testona a 3 punti in classifica e di continuare la risalita.

Prossimo turno con la Pallavolo Valle Belbo Cime Careddu Reale Mutua impegnata sul campo del Busca, capolista solitario, quindi impegno proibitivo per Canelli

PVB CIME CAREDDU REALE MUTUA – LIBELLULA BRA 2-3 (15-25 / 25-21 / 26-24 / 21-25 / 13-15)

PVB CIME CAREDDU: 1-A.GHIGNONE CAP (14pt) 2-PESCE (5pt) 3-BRUSASCHETTO (21pt) 4-BOBOCEA (10pt) 6 -DI MASSA (L) 10-CERUTTI (10pt) 16-ZAVATTARO (3pt) 17-NARZISI (13pt) 18-SCAVINO (ne) 21-MALO’ (1pt) 24-FRANCHELLI (ne). ALL.: GARRONE

Più informazioni su