Scuola Basket Asti: terzo successo consecutivo in Promozione, bene anche le Under 18 e 16 Gold e l’Under 14 Silver

Più informazioni su

Fine settimana positivo per le formazioni della Scuola Basket Asti che ottengono quattro successi e una sola sconfitta.

PROMOZIONE MASCHILE

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI – CR SALUZZO 61-58 (12-12, 23-13, 14-15, 12-18)

SECURSAT SCUOLA BASKET ASTI: Bertocci 5, Maccario 3, Zoppi, Amico 11, Carturan 4, Lupo 10, Rovani 2, Bruschetini, Forno 12, Campagnoli 6, Smania 4, Cotto 4. All. Carlo Di Gioia Dirig. Acc. Roberto Bruschetini

Terzo turno del campionato di Promozione per la squadra guidata da coach Di Gioia, che viaggia a vele spiegate dopo i primi due successi nei turni precedenti, in casa contro Alba e in trasferta a Bra. Al palazzetto Gerbi l’avversario è Saluzzo, compagine giovane che divide le primissime posizioni con gli astigiani.

L’inizio per Carturan e compagni non è dei migliori, troppo remissivi in difesa si regalano facili conclusioni agli ospiti, mentre in attacco si cerca gloria personale invece di creare dei vantaggi, per se o per i compagni. Coach Di Gioia dopo pochi minuti è costretto a chiamare timeout per cercare di invertire la rotta, la risposta è flebile, si chiude il primo quarto in perfetta parità, 12-12.

Nel secondo quarto la musica cambia, l’intensità difensiva aumenta e in attacco sale in cattedra Forno, limitato solo dai falli, che mette a referto dieci punti in altrettanti minuti. Si va così al riposo lungo con un vantaggio di dieci lunghezze, l’inerzia sembra essere nelle mani degli astigiani, al ritorno dagli spogliatoi però si rivede la stessa squadra di inizio partita: svogliati in difesa, zero circolazione di palla in attacco e tanta confusione.

La partita si riaccende, punto su punto Saluzzo recupera lo svantaggio grazie anche alla prematura uscita per falli di Forno, l’unico in casa astigiana ad essere in “gas”, e ci si ritrova così a pochi secondi dalla fine del match con Asti avanti di soli tre punti. Qui gli ospiti per ben due volte hanno la palla per pareggiare, ma il ferro sputa entrambi i tiri, la Sba può festeggiare dopo aver sudato le cosiddette sette camicie.

Coach Di Gioia: “di buono di questa partita prendiamo il risultato, abbiamo fatto il minimo indispensabile per ottenere i due punti, e alla fine abbiamo anche rischiato di complicarci la vita. Poca cattiveria difensiva (58 punti subiti rispetto ai 34 e 42 nelle due gare precedenti) e tanta confusione in attacco. Ora ci aspettano due gare difficili, venerdì prossimo in casa della Zetaemme Caymans (Cn) e a seguire domenica 10 ottobre il derby al palazzetto Gerbi contro l’Olimpo Alba: obbligo cambiare atteggiamento.”

Nella foto la Prima Squadra Sba festeggia la vittoria con gli Aquilotti 2009 di Marco Migliore.

UNDER 18 GOLD

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI – BEA CHIERI 64 – 55 (17 – 14; 16 – 12; 16 – 12; 15 – 17)

EMPORIO PIVATO SCUOLA BASKET ASTI: Rosa 13, Balsamo 0, Le Caldare 3, Lupo 7, Silengo 0, Montrucchio 0, Cantore 0, Forno 29, Campagnoli 2, Zoppi 2, Roggero 8. All. Schinca V.All. Di Gioia

Terza vittoria in altrettante partite per l’under 18 Gold griffata Emporio Pivato, che al termine di quaranta minuti combattutissimi ha la meglio dei pari età della Bea Chieri, compagine data tra le favorite da tutti per la vittoria del girone. Fin dalle prime battute si capisce che sarà una partita combattuta possesso su possesso, in cui la spunterà chi di dimostrerà più freddo nel gestire gli episodi.

Primo quarto con coach Schinca che schiera un quintetto inedito formato da Le Caldare, Rosa, Roggero, Campagnoli e il totem Forno per contrastare per quanto possibile lo strapotere fisico degli avversari. Si lotta palla su palla e, grazie a qualche buona difesa di squadra, la Sba riesce a concludere i primi dieci minuti in vantaggio anche solo di 3 lunghezze. Secondo quarto sulla falsa riga del primo, con i padroni di casa che utilizzano tutte le rotazioni possibili (…all’intervallo tutti e 12 a referto hanno già testato il campo e sono entrati in partita) cercano di sopperire ai falli personali di Le Caldare, Lupo e Campagnoli.

Nello spogliatoio Roggero e compagni si compattano ulteriormente consci che il terzo quarto sarà decisivo per la vittoria finale: buoni passaggi, buone difese di squadra e soprattutto un Forno dominante in entrambe le metà del campo, aumentano il vantaggio che arriva anche a raggiungere i 13 punti. Inevitabilmente nell’ultimo periodo si vedono i viaggianti vogliosi di rientrare in partita: i nero/arancio chieresi aumentano la pressione difensiva e si prendono alcuni tiri “aperti” da 3 punti che riaprono la partita: a questo punto la freddezza di Le Caldare, Lupo, Forno ai tiri liberi dopo il ricorso al fallo sistematico degli avversari, fa si che si arrivi al ultimo minuto con i padroni di casa ancora meritatamente in vantaggio.
Rimessa laterale per gli ospiti ma grande anticipo di Forno che si lanci in contropiede e fissa il punteggio sul 64-55 finale: inutile l’ultimo tentativo per i nero/arancio che si scontrano col muro difensivo di Zoppi e compagni cui non resta che festeggiare il fantastico quanto imprevisto risultato ottenuto.

A fine gara coach Schinca non può non sottolineare la prova monstre di Forno, letteralmente dominante in difesa, a rimbalzo, e in fase offensiva, alla fine 29 punti per lui con una marea di rimbalzi catturati è davvero pochissimi tiri sbagliati. Il coach ha però parole di elogio per ragazzi che non sono andati a referto ma hanno dato tantissimo in partita come Balsamo, in difficoltà fisica contro pari ruolo più fisici ma autore di alcune ottime giocate sul pick and roll, Silengo, mister tutto fare “silenzioso” che fa molte cose giuste al momento giusto senza mai comparire, e Cantore: vederlo tuffarsi a terra per recuperare tre palloni vale più di un canestro.

Prossimo turno vedrà gli under 18 griffati Emporio Pivato in trasferta sull’insidioso campo dei Gators Savigliano, compagine giovane ma che cercherà di vendere cara la pelle.

UNDER 16 GOLD

BEA CHIERI – SCUOLA BASKET ASTI 41 – 73 (12-21, 10-15, 12-15, 7-22)

SCUOLA BASKET ASTI: Atzeni 14, Lamattina 8, Cartello 10, Perrone 8, Battaglino 10, Parigi 3, Monticone 2, Gottardi 8, Calimeri 1, Gobbino 7, Carretto 2. All. C. Di Gioia, Vice all. V. Parigi, Dir. Acc. R. Perrone

Grande prestazione dei ragazzi di Carlo Di Gioia che espugnano il campo di Chieri conquistando la prima vittoria nel torneo under 16 gold.

Dopo qualche minuto di studio, la Sba prende la testa dell’incontro trascinata da un Matteo Atzeni “on fire” (suoi i primi 8 punti di squadra). La compagine di casa reagisce trovando qualche buon canestro in contropiede, ma si vede che gli astigiani hanno una marcia in più. Grazie ad una difesa aggressiva Perrone e compagni recuperano parecchi palloni che vengono tramutati in veloci transizioni vincenti. Con questo tipo di gioco gli ospiti dilagano doppiando gli avversari sul 17 a 34 con il secondo quarto che si chiude sul +14 per la Sba.

Al rientro dall’intervallo lungo, Chieri prova a giocare con più intensità e si porta in un paio di occasioni sul -9. I giovani astigiani non si lasciano pero’ intimorire, con Gobbino, Battaglino e Gottardi che segnano canestri importanti che ricacciano i padroni di casa a -17 a fine terzo quarto. Negli ultimi dieci minuti c’è’ una sola squadra in campo che non si limita a gestire il vantaggio ma difende e riparte con lo spirito giusto di chi non si accontenta. Lo scarto finale di 32 punti testimonia bene la superiorità della Sba che interrompe la mini striscia di Chieri (prime due partite vinte) e prende consapevolezza della propria forza.

La prossima gara casalinga con il temibile Derthona costituirà un interessante test per valutare la crescita collettiva del gruppo.

UNDER 15 SILVER

SCUOLA BASKET ASTI – BOTTA FORNI FOSSANO 37-73

SCUOLA BASKET ASTI: Marano 9, Giuliani 2, Gai 2, Manasiev 4, Bussolino 11, Calandra 2, Pettenuzzo 3, Augusti 4, Amelio, Cussotto, Dallosta, Vergano. All. Crisci

Dura un quarto la partita della under15 Sba impegnata tra le mura amiche di Asti contro l’Acaja Fossano. Gli ospiti si presentano molto forti fisicamente e con un ottimo gioco di squadra e grandissima fisicita in difesa. Gli astigiani cercano di opporsi, e nel primo quarto si registrano buone cose in attacco sia con la palla che senza.

Purtroppo, col crescere dell’intensità da parte degli avversari, gli astigiani fanno un passo indietro invece che uno in avanti, e l’allenatore dovrà ora chiudersi in palestra a lavorare, soprattutto per far ritrovare un corretto atteggiamento di fiducia nei propri mezzi, e serenità nello scendere in campo.

UNDER 14 SILVER

PMS CAMPUS PIEMONTE – SCUOLA BASKET ASTI 38-62 (12 – 16; 6 – 22; 9 – 14; 11 – 10)

SCUOLA BASKET ASTI: Cravanzola 4, Bussolino 15, Celardo 6, Faletti 4, Viada 6, Rossetti 11, Boero 0, Quagliotto 10, Parigi, Trepiccione 6, D’Agostino 2. All. Schinca

Partenza col freno a mano tirato per Viada e compagni che nei primi tre minuti di gioco subiscono le penetrazioni dei padroni di casa che si portano subito in vantaggio per 12 – 1. Time out di coach Schinca: al rientro in campo è tutta un’altra partita, grande difesa aggressiva che provoca tante palle recuperate con conseguenti tiri liberi per falli subiti o canestri facili in contropiede che portano a un parziale di 18-0.

Il copione non cambia nella seconda frazione di gioco con Rossetti e compagni che aggrediscono gli avversari e in attacco iniziano a giocare di squadra: bello vedere come tutti quelli che entrano in campo portano energia e intensità. All’intervallo il punteggio sul tabellone segna 18-38 per gli astigiani. Gli ultimi due quarti vedono Parigi e compagni mantenere invariato il vantaggio, anche se grazie ad alcune buone giocate in contropiede e ad alcuni tiri piazzati di Celardo e Viada alla fine dei quaranta minuti di gioco vede gli arancio-blu ospiti fissare il punteggio sul 38-62.

Buon inizio di campionato per l’u14 che a parte i primi tre minuti è stata capace di imporsi senza grossi problemi sugli avversari: prossimo turno sabato 09 novembre alle 17.30 al PalaGerbi contro Carmagnola.

Più informazioni su