Vietato distrarsi per il Monferrato Rugby nella sfida casalinga con l’Amatori Genova

“Bisognerà stare in campana, perché loro contro le compagini di altra classifica non hanno nulla da perdere e la sorpresa in negativo potrebbe essere dietro l’angolo”.

Il Mister del Monferrato Rugby, Roberto Mandelli, non si fida dell’Amatori Genova, la compagine che dovrà affrontare domenica 10 marzo alle ore 14,30 alla Cittadella del rugby di Asti.

“Nell’ultimo turno hanno vinto in casa contro Bergamo, lasciando così l’ultimo posto in classifica. Sono galvanizzati e non vanno presi sottogamba. I genovesi hanno una validissima organizzazione sulle rimesse laterali, si in fase difensiva che in fase offensiva. Soffrono invece la velocità del gioco, e sarà proprio qui che dovremo colpirli. Imponendo la nostra manovra” aggiunge Mandelli.

I Leoni monferrini sono reduci dal bel successo esterno nel derby regionale contro Novara (41-5), che però ha lasciato qualche strascico per quanto riguarda lo stato di salute di alcuni giocatori: Capitan Jacopo Zucconi ha stretto i denti sino a quando non è stato sostituito; Paolo Carafa si è infortunato in fase di riscaldamento, non è sceso in campo e quasi certamente non giocherà nemmeno domenica, così come pure Leonardo Cavallini, toccato duro negli ultimi cinque minuti a Novara. Dovrebbe ancora una volta partire dalla panchina l’esperto pilone Simone Carloni, anche lui ancora in non perfette condizioni. Tra le note positive, il buon esordio del neoacquisto estremo argentino Luciano “Lupi” Rinero, domenica subentrato nella ripresa a Foresio e capace di andare due volte in meta.

All’andata la franchigia monferrina si era imposta 31-7.

Nelle posizioni alte della classifica è rimasto tutto immutato, visti i successi di tutte le protagoniste: primo il Lumezzane con 66 punti davanti a Rovato (66), terzo il Monferrato (57).

Serie B GIRONE 1

15a giornata

domenica 10 marzo ore 14:30

Amatori R. Capoterra-Amatori&Union Rugby Milano
I Centurioni R. Lumezzane-Rugby Sondrio Sertori
Tutto Cialde Rugby Lecco-Rugby Rovato Nordival
Chef Piacenza Rugby Club-Rugby Varese
Asd Rugby Bergamo 1950-Probiotical Amatori R. Novara
Asd Monferrato Rugby-Amatori Rugby Genova

Classifica: I Centurioni R. Lumezzane 66, Rugby Rovato Nordival 60, Asd Monferrato Rugby 57, Chef Piacenza Rugby Club 49, Asd Rugby Bergamo 1950* 37, Amatori R. Capoterra 34, Rugby Varese** 29, Tutto Cialde Rugby Lecco* 28, Rugby Sondrio Sertori 19, Amatori&Union Rugby Milano 12, Amatori Rugby Genova 11, Probiotical Amatori R. Novara 9.

ogni * una partita in meno

Dopo la sconfitta casalinga per 22 a 6 ad opera dello Spezia la Cadetta sarà impegnata nel Campionato di Serie C2 a Recco. “Era difficile tenere la squadra in partita dopo che in settimana era arrivata la notizia della penalità subita per aver utilizzato un giocatore deferito, ma ci abbiamo comunque provato contro un avversario venuto fuori alla distanza ottenendo anche il bonus” commenta il tecnico Marco Rossini.

Che aggiunge: “Siamo diventati di colpo una squadra che ha privilegiato il gioco al piede contravvenendo a quella che è la mia filosofia offensiva che predilige chi osa. Alla prova del nove, tutta la squadra ha abdicato. Capisco che sono ragazzi giovani, e che non hanno il carattere giusto per reagire agli imprevisti, ma la vita è così, ti mette davanti a dure prove. Detto questo bastava poco per riacciuffare la partita, ma molte scelte discutibili dell’arbitro hanno inibito il gioco. Ho contato otto minuti di gioco effettivo nel primo tempo e poco più di 7 nel secondo, non ci si può allenare per tenere poi in partita un ritmo così basso solo per la voglia di fischiare in ogni momento”.

Domenica con l’impegno di Recco, la Cadetta terminerà il campionato ufficiale: un’altra partita che può far sorridere o deludere, sicuramente incontrare squadre di alta classifica è ciò che rende particolare e gradito questo finale di campionato ai Leoni, chiamati alla cosiddetta prova d’orgoglio.

Più informazioni su