Tra novità e conferme si alza il sipario per Casa Paletti fotogallery

Casa Paletti atto secondo: prima squadra rinnovata, Coppa Italia e grande attenzione al vivaio

Più informazioni su

L’ASD Casa Paletti affronta il secondo anno di vita con immutati obiettivi sportivi e societari: ricerca dei migliori risultati agonistici possibili nei Campionati italiani a muro di Serie A e B/C; convinta prosecuzione dell’attività tecnica e didattica rivolta ad un sempre più folto gruppo di giovanissimi, e giovanissime, entusiasti e motivati; consolidamento dell’assetto tecnico e societario al fine di poter organizzare nel migliore dei modi non solo il percorso agonistico delle sue squadre, ma anche eventi, istituzionali e promozionali, come la Coppa Italia o festose kermesse dedicate alle giovani leve tamburellistiche del territorio.

Questi in sintesi gli intendimenti che il presidente di Casa Paletti, Renzo Artuffo, ha illustrato venerdì 22 nel salone di Villa Toso a Tonco, durante la presentazione dell’attività 2019, a cui hanno preso parte i consiglieri federali Alessandra De Vincenzi e Riccardo Bonando ed il presidente della Fipt provinciale, Mimmo Basso. Assente all’ultimo momento, per motivi di salute, il campione degli anni’70 Mario Riva.

Salutati dagli auguri e dalle assicurazioni di sostegno del sindaco Cesare Fratini, i giocatori delle squadre di serie A e dell’interserie B/C dei campionati a muro si sono presentati ai propri sostenitori, accompagnati da un folto gruppo di giovanissimi “kids” biancorossi che hanno reso particolarmente animato e vivace il pomeriggio di festa.

Dopo la non esaltante ma comunque proficua esperienza dello scorso anno, l’organico della formazione della prima squadra, quella che domenica prossima esordirà sullo sferisterio Beretta contro il Castell’Alfero nel Campionato italiano a muro di serie A, è stato ampiamente rinnovato nell’intento di renderlo competitivo ad alti livelli ed in grado di affrontare degnamente un torneo che si prospetta come il più equilibrato tra quelli degli ultimi anni.

Oltre ai confermati Andrea Gerbi e Riccardo Jantet, la “rosa” della formazione di serie A comprende infatti i nuovi arrivi Ivan Briola dal Cremolino, Guglielmo Ulla dal Vignale, Jasa Mohan dal Torrione Portacomaro ed il ritorno di Paolo Artuffo dal Real Cerrina, a cui si aggiungono, vista la possibilità introdotta quest’anno, di poter far giocare in A anche giocatori di B/C senza limiti di presenze, Alessandro Accomazzo e Marco Gino, da sempre tesserati per la formazione tonchese.

Anche quest’anno gli obiettivi della società, non privi di una misurata ambizione, restano però assolutamente “sostenibili”: non rincorrere sogni impossibili, ma perseguire obiettivi di alto profilo con il primario obiettivo di migliorare quanto fatto lo scorso anno, sia in Campionato, sia in Coppa Italia.

Allo stesso tempo è stata irrobustita l’area tecnica con l’inserimento di Massimo Accossano che, in veste di allenatore, affiancherà il direttore sportivo Michele Casarin ed il direttore tecnico Piero Redoglia. Lo stesso discorso vale anche per la cura del vivaio che sarà seguito dallo staff già operativo lo scorso anno.

Il Consiglio direttivo
Agostino Renzo Artuffo – Presidente
Bruno Paletti – Vice presidente
Giuseppe Inquartana – Consigliere. Responsabile rapporti con la Federazione
Stefania Dorato – Consigliere. Responsabile segreteria
Paolo Monticone – Consigliere. Responsabile Comunicazione e Immagine

Area Tecnica
Michele Casarin, Massimo Accossano, Piero Redoglia

Settore Giovanile
Antonella Negro, Paolo Artuffo, Alessandro Accomazzo, Michele Casarin,
Marco Gino

Più informazioni su