La Brumar Cierre Asti riparte subito ed espugna il parquet dei Mooskins

La Brumar Cierre Asti torna alla vittoria, dopo la pesante battuta d’arresto patita contro la Pallacanestro Nichelino, contro i temibili avversari vercellesi dei Mooskins con il punteggio finale di 50/57.

Il coach Bonino deve fare a meno dell’intera batteria dei lunghi causa il protrarsi dell’indisponibilità del pivot Di Leonardo e della contemporanea assenza per motivi di lavoro del miglior marcatore stagionale Palmesino e, all’ultimo momento, della guardia Augugliaro vittima di un attacco influenzale.

Il primo quarto vive all’insegna del sostanziale equilibrio con la compagine di casa che dimostra la maggior qualità tecnica di alcuni giocatori (Rossi e Marzolla su tutti) e la BRUMAR CIERRE Asti che cerca di controbattere con l’arma del collettivo. Il quarto si conclude con il parziale di 14/19. Nel secondo quarto i ragazzi della BRUMAR CIERRE Asti prendono decisamente il comando della gara piazzando l’allungo che porta ad un rassicurante +12 il vantaggio di metà gara.

Dopo l’intervallo lungo i bancari rientrano in campo senza la determinazione dimostrata nel primo periodo e subiscono il veemente ritorno degli avversari che infliggono un parziale di 16/4 che fissa il risultato del terzo quarto sul 40/40. Oltre alla lucidità smarrita ed al crollo psicologico accusato dai ragazzi, a preoccupare il coach Bonino è anche la situazione dei falli personali che vede ben tre giocatori arrivati a quota 4 a metà del terzo quarto e, quindi, costretti a prestare la massima attenzione specialmente in fase difensiva.

Ultimo quarto da cardiopalma con i padroni di casa che si portano immediatamente – e per la prima volta – in vantaggio di due lunghezze grazie all’ennesimo canestro messo a segno da Rossi. La consapevolezza di aver dilapidato un vantaggio di 14 punti, stimola l’orgoglio del gruppo della BRUMAR CIERRE Asti che torna a giocare con convinzione e consapevolezza dei propri mezzi. Il quarto prosegue all’insegna del massimo equilibrio fino a pochi minuti dal termine quando i ragazzi di coach Bonino riescono – complice anche la stanchezza degli avversari – a guadagnare un vantaggio di quattro lunghezze.

Nell’ultimo minuto due fondamentali rimbalzi di Nenshati consentono alla BRUMAR CIERRE di mantenere il divario a due possessi costringendo gli avversari a ricorrere al fallo sistematico per cercare di interrompere il giro palla ragionato degli ospiti. Dopo le ultime emozioni cala il sipario sulla partita che la BRUMAR CIERRE Asti si aggiudica con il punteggio di 50/57.

Fra i singoli top scorer della partita risulta essere Berta (15 punti e 5 rimbalzi); in doppia doppia Bocchino (13 punti e 10 rimbalzi). Da segnalare l’ottima prestazione di Ferrando autore di 9 punti con all’attivo anche 8 rimbalzi ed una media di 2/2 al tiro sotto canestro e di 5/5 ai liberi.

“Abbiamo giocato un’ottima partita – sottolinea il coach Bonino – dimostrando la forza del nostro gruppo che è riuscito a sopperire alle assenze di giocatori importanti come Di Leonardo, Palmesino ed Augugliaro. I miei complimenti vanno indistintamente a tutti i giocatori ma per una volta vorrei sottolineare la prestazione di quei ragazzi come Ferrando, Nenshati e Castelletti che sono stati meno utilizzati nel corso della stagione ma si sono sempre messi a disposizione della squadra facendosi trovare pronti nel momento in cui sono stati chiamati in causa. Spero che la stessa determinazione e maturità che abbiamo dimostrato nell’ultimo decisivo e complicato quarto possa essere messa in campo anche nella prossima difficilissima partita contro la capolista Virtus Casale.”

Come detto dal coach, la prossima gara vedrà impegnata la BRUMAR CIERRE Asti contro la capolista del girone Virtus Casale. La gara si svolgerà al palazzetto di Asti Venerdì 8 marzo alle ore 21,15.

BASKET MOOSKINS-BRUMAR CIERRE ASTI 50/57 (parziali 14/19, 24/36, 40/40)

Tabellini: Nenshati, Ribaldone 5, Grosso 2, Ferrando 9, Fantato, Bocchino 13, Castelletti 4, Demichelis 7, Mantovani 2, Berta 15. Coach M. Bonino