La Brumar Cierre Asti sconfitta in casa a fil di sirena dal Monferrato Basket

Brutta sconfitta soprattutto a livello psicologico per I ragazzi della Brumar Cierre Asti contro il Monferrato basket, compagine sicuramente alla portata della squadra del coach Bonino.

Primo quarto di assoluto dominio dei padroni di casa, che prendono subito il comando delle operazioni infliggendo un perentorio parziale di 24/14. Secondo quarto più equilibrato con i bancari attenti a non concedere campo a Scassillo (allenatore/giocatore) e compagni e pronti a replicare ai tentativi di rimonta della compagine ospite. Il risultato parziale del quarto (14 a 14) testimonia l’equilibrio in campo con la BRUMAR CIERRE Asti che mantiene all’intervallo lungo 10 punti di margine.

I ragazzi di coach Bonino rientrano in campo meno tonici e motivati subendo il veemente ritorno degli ospiti senza riuscire a contrastare adeguatamente Rovina (autore di 29 punti complessivi) assoluto dominatore sotto canestro ma anche dalla lunga distanza. Il Monferrato riduce lo svantaggio accumulato riuscendo ad avvicinarsi minacciosamente agli astigiani senza badando al sodo ed ignorando il fair play.

La tripla che sancisce il minimo distacco, viene messa a segno con il giocatore astigiano Bocchino a terra per infortunio da oltre 10 secondi senza che nessuno dei giocatori alessandrini, in possesso della palla, fermassero l’azione come imporrebbero le regole non scritte della sportività nonostante le ripetute segnalazioni di tutta la panchina astigiana e dei giocatori in campo. Gli astigiani abbozzano una reazione ma difettano nella precisione al tiro specialmente dalla lunga (lo scout indica un impietoso 2/18) ma anche da distanza ravvicinata (20/56 dal tiro da 2 punti). Risultato parziale del quarto 9/17 che fissa il punteggio sul 47/45.

Più equilibrato l’ultimo quarto con i ragazzi della BRUMAR che non riescono a riprendere in mano le redini del gioco e a far valere il superiore tasso tecnico. Nonostante tutto la squadra riesce, grazie ad un canestro di Demichelis a riportarsi in vantaggio di tre lunghezze a 5 secondi dal termine quando l’arbitro interpreta erroneamente come falloso un netto e pulito anticipo di Berta sul giocatore ospite Longhini che mette a segno entrambi i liberi conseguenti.

Sulla successiva azione Palmesino (autore di un ottima prova ed evidentemente stanco per aver giocato quasi interamente i 40 minuti dell’incontro per l’assenza di Di Leonardo) sbaglia da sotto il canestro decisivo. Sul ribaltamento di fronte ancora a canestro Longhini che porta in vantaggio gli ospiti a pochi secondi dal termine e sigilla la propria buona prestazione nel finale, mettendo a segno, praticamente sulla sirena, uno dei due tiri liberi concessi per il fallo sul medesimo giocatore. La gara finisce col punteggio di 61/63 a favore del Monferrato basket.

Fra i singoli ottima gara di Palmesino (nella foto mentre va a canestro) in doppia doppia con 24 punti e 10 rimbalzi e Berta (16 punti e 7 rimbalzi).

“E’ una sconfitta che brucia – commenta il coach Bonino – abbiamo subito ancora una volta la sindrome del terzo quarto quando siamo entrati in campo senza la necessaria grinta e convinzione per portare a casa una gara contro un avversario assolutamente alla nostra portata. In partita non siamo riusciti a mettere in pratica efficacemente gli attacchi alla difesa schierata a zona provati in allenamento, difettando soprattutto nei tiri dalla lunga distanza. Non sono evidentemente riuscito a trasmettere alla squadra la motivazione e la calma necessaria per contrastare gli avversari specialmente nel momento della loro rimonta. Abbiamo avuto un crollo credo più psicologico che fisico e si è fatta sentire l’assenza del pivot Di Leonardo; la sua esperienza e la sua fisicità ci sarebbero stati molto utili in determinate situazioni.”

La prossima partita si svolgerà dopo la sosta natalizia, l’11 gennaio alle ore 21,00 al palazzetto di Cavagnolo contro la compagine dell’UNISPORT.

BRUMAR CIERRE ASTI-MONFERRATO BASKET 61/63 (parziali 24/14, 38/28, 47/45)

Tabellini: Nenshati 1, Ribaldone 6, Augugliaro 2, Grosso 1, Ferrando n.e., Fantato 2, Castelletti, Bocchino 4, Demichelis 5, Mantovani, Palmesino 24, Berta 16. Coach M. Bonino