A Fuoriluogo Asti si parla di calcio inglese con Massimo Marianella e Nicola Roggero

“Se nasce prima la passione per il calcio o quella per l’Arsenal? Difficile da dire, ma forse quella per i Gunners. Quando da piccolo andai per la prima volta a Londra insieme ai miei genitori rimasi colpito da nugoli di tifosi con le sciarpe bianco-rosse che avevano invaso pacificamente la metropolitana e da allora non ho smesso di tifare per il club del nord di Londra.”

Per tutti gli appassionati italiani di calcio inglese Massimo Marianella è semplicemente “La Voce”. Certo, la carriera del giornalista di Sky Sport è ben di più e va ben oltre i confini britannici, e sarebbe sufficiente ricordare le dodici finali di Champions League raccontate, ma è oltremanica che ritrova lo spirito della sua love story col calcio.

Ed è proprio di questo amore che Marianella racconterà venerdì 14 alle 21,00 a FuoriLuogo. Un incontro imperdibile in cui dialogherà con l’altro massimo esperto di british football in Italia: Nicola Roggero.

Aneddoti, storie mai raccontate, personaggi iconici e magari anche un pizzico di nostalgia per atmosfere old style che adesso sono solo una parte del campionato di calcio più bello e affascinante del mondo. Un incontro tutto da ascoltare proprio come se fosse la telecronaca di un North London Derby tra Arsenal e Tottenham.

Massimo Marianella nasce a Roma e divenuto giornalista professionista ha fatto le sue prime esperienze con i quotidiani Paese Sera e Il Tempo. La carriera come giornalista televisivo ha avvio con emittenti romane e poi dal 1987 inizia a lavorare per Tele Capodistria e la sua prima telecronaca è un Bayer Leverkusen — Werder Brema, semifinale di Coppa Uefa, al fianco di Fabio Capello.

Il quotidiano sportivo francese L’Équipe lo cita per essere “il più giovane telecronista ad aver commentato la fase finale di un europeo o di un mondiale”. Nel 1990 è tra i curatori del film ufficiale della Fifa sul Mondiale di Italia ’90. Sucessivamente, passato alle reti Fininvest è inviato per la trasmissione per Pressing e dal 1992 si trasferisce a Telepiù, prima piattaforma italiana di pay-tv.

Diventa il quarto italiano a commentare in televisione una partita della nazionale italiana di calcio in una gara ufficiale dopo Nicolò Carosio, Nando Martellini e Bruno Pizzul. Per Telepiù segue tutte le più importanti competizioni di calcio internazionale e con la nascita di Sky diviene la voce principale della Premier League e della Champions League. Ha commentato per diverse stagioni anche la Bundesliga, i Campionati del Mondo 2010 e 2014 e molte edizioni della Coppa America.

Al calcio affianca occasionalmente telecronache di tennis, basket e football americano, collaborando con varie riviste. Collabora inoltre con BBC Radio.

MADE IN ENGLAND con Massimo Marianella
VENERDì 14 dicembre ore 21:00 a Fuoriluogo Asti