Il 17° turno di Serie A

Più informazioni su

    La Serie A si avvia verso la conclusione del girone d’andata, con sole tre giornate ancora da giocare prima della sosta di gennaio. Il 17° turno verrà disputato sabato 22 dicembre, e così come le due giornate successive, vedrà le partite concentrate tutte all’interno della stessa giornata.

    Lunch match all’Olimpico

    Ad aprire le danze il 22 dicembre sarà il lunch match tra Lazio e Cagliari: i biancocelesti – in lotta per il quarto posto con formazioni come Milan e Roma – avranno una ghiotta chance davanti al pubblico di casa, ma dovranno ugualmente guardarsi dal Cagliari, che nell’ultimo turno di campionato è stato sconfitto solo nel recupero dal Napoli.

    Le gare delle 15:00

    Il programma della giornata proseguirà con ben sei gare che si giocheranno contemporaneamente alle 15:00. L’Empoli di Iachini, reduce dalla sconfitta nel derby contro la Fiorentina, ospiterà la Sampdoria che nell’ultimo turno ha avuto ragione del Parma.

    La partita più semplice della schedina serie a sarà probabilmente quella tra Napoli e S.P.A.L. con i partenopei che non dovrebbero avere problemi a regolare la squadra di Semplici davanti ai propri tifosi; sicuramente più combattuta la sfida tra Sassuolo e Torino, formazioni che sognano un ritorno in Europa League dopo stagioni anonime.

    il Genoa – dopo il k.o. in rimonta dell’Olimpico contro la Roma, andrà a caccia dei primi 3 punti della gestione Prandelli nella difficile sfida casalinga contro l’Atalanta; avrà un sapore europeo lo scontro tra Milan e Fiorentina in programma a San Siro, con i rossoneri che covano ambizioni Champions, e i viola impegnati nella rincorsa al sesto posto per ottenere un piazzamento in Europa League.

    Inter all’ostacolo Chievo. Bologna, ultima spiaggia al Tardini

    Impegno facile ma solo sulla carta per l’Inter: la formazione nerazzurra scenderà in campo alle 18:00 allo Stadio Marco Antonio Bentegodi di Verona contro il Chievo. I milanesi, reduci da una vittoria di misura contro l’Udinese, avranno di fronte una squadra che dall’avvento di Mimmo Di Carlo in panchina ha pareggiato le ultime 4 partite consecutive rendendo la vita difficile anche a squadre decisamente più attrezzate come Napoli e Lazio.

    Nell’altra gara delle 18:00 il Parma ospiterà il Bologna in uno dei tanti derby emiliani della massima serie: gara delicata soprattutto per i rossoblù, che dall’inizio del campionato hanno vinto soltanto due partite e sono al centro di una pesante contestazione da parte dei tifosi (che ha assunto anche toni macabri nei confronti della dirigenza con episodi a dir poco censurabili). Per Inzaghi, in caso di risultato negativo, potrebbe davvero essere l’ultima spiaggia.

    Spettacolo allo Stadium

    A chiudere il programma delle gare sarà il big match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Roma. I bianconeri sono stati fino ad ora gli assoluti protagonisti del campionato totalizzando 15 vittorie e 1 pareggio in 16 turni disputati. Con 46 punti in classifica, un vantaggio di 8 punti sul Napoli secondo, e di ben 14 lunghezze sull’Inter terza, la squadra di Allegri viaggia spedita verso il primo step di Campione d’Inverno, titolo simbolico che nella maggior parte dei casi si trasforma in Scudetto alla fine del campionato.

    Di fronte ci sarà una Roma ancora convalescente, che nell’ultimo turno ha vinto a fatica contro il Genoa e che non può assolutamente permettersi ulteriori passi falsi, sia per la panchina di Di Francesco, sia per gli obiettivi stagionali. Il pronostico, tuttavia, è indubbiamente a favore di CR7 e compagni.

    Più informazioni su