Ottima esperienza per Claudia Solaro al Campionato Italiano di Trail Corto di Milano

Esperienza positiva per Claudia Solaro, atleta della Vittorio Alfieri Asti, ai Campionati Italiani di Trail corto abbinati alla Salomon Running di Milano, disputato nella mattinata di oggi, domenica 23 settembre.

A discapito della denominazione, il Trail Corto misurava 25 km (ieri, sabato 22 settembre, a Gavirate si è svolto il tricolore del Trail lungo, di 65 km, ndr), una prima volta per l’abbinamento della gara valevole per il titolo Assoluto e Master con un urban trail, non certamente semplice nonostante il contesto cittadino.

Scale, ponti, marciapiedi, parchi, rive da scalare per poi scendere aiutati dalle corde, come quelle del parco Monte Stella, e 23 piani del grattacielo Allianz, il più alto d’Italia, con 100 metri di dislivello in 644 scalini, da ridiscendere per poi percorrere ancora altri 4 km: ecco un bignami del percorso della Salomon Running Top, dove Claudia Solaro si è ottimamente difesa chiudendo al 15° posto nella classifica del Campionato Italiano Assoluto, al 9° della categoria Master A, dai 35 ai 49 anni.

Una grande soddisfazione per l’atleta astigiana, che a Milano ottiene il suo miglior piazzamento ad un campionato italiano assoluto: “Milano mi porta bene, qui ho fatto il mio personale in maratona, nel 2007, e qui sono salita sul podio dell’Avon Running nel 2013! E oggi sono molto felice di essere riuscita a domare un percorso nervoso e muscolare non certo adatto alle mie caratteristiche” commenta così.

“Le esperienze sugli scalini e nella gare lunghe e muscolari ultimamente erano state disastrose. – prosegue – Se poi penso che mi sono iscritta alla Salomon Running una settimana dopo il mio “tracollo” alla Mezza di Asti, non posso che essere soddisfatta della mia prova di oggi! Dopo il grattacielo non avevo più energie ma sono riuscita a stringere i denti ed arrivare al traguardo senza perdere posizioni!”

Per la preparazione della Salomon Running, l’atleta astigiana è stata seguita dal tecnico torinese Bruno Santachiara, che le ha permesso di ritrovare fiducia nei propri mezzi e tranquillità.

Claudia ha chiuso la sua fatica in 2h07’31”; la gara è stata vinta da una stratosferica Emma Quaglia, della Cambiaso Risso, quarta assoluta al traguardo.