La Virtual Run 5.30 #Astibogia premiata come la più partecipata d’Italia

Sono passati poco più di due mesi da quell’entusiasmante mattinata del 6 luglio, quando ad Asti quasi 600 persone parteciparono alla prima edizione della Virtual Run 5.30, organizzata da Cristina Brunelli del Centro di Medicina per lo Sport Hastafisio, Claudia Solaro, presidente dell’Associazione Lo Sport e Vita e Paola Malfatto, dell’Eqsg.

La grandissima adesione alla prima edizione dell’evento ha permesso alla nostra città di vincere la sfida virtuale come la più numerosa tra le varie città d’Italia che, in contemporanea, hanno aderito alla manifestazione che vuole diffondere messaggi legati al benessere e alla solidarietà.

L’ideatore del movimento 5.30, il modenese trapiantato a Londra Sergio Bezzanti ha personalmente consegnato al comitato organizzatore le medaglie e gadget vari per i partecipanti che saranno distribuiti durante un evento che verrà organizzato prossimamente a cui saranno invitati tutti gli astigiani che hanno sposato l’idea scegliendo di scendere a camminare tutti insieme nel centro cittadino all’alba per poi affrontare una giornata di lavoro con i benefici dell’attività fisica mattutina.

La Virtual Run 5.30 di Asti ha avuto anche un fine benefico molto importante, come il sostegno del reparto Pediatria dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti: grazie alla generosità dei partecipanti, sono state acquistate diverse attrezzature necessarie al reparto, che verranno presto donate all’ospedale astigiano.

Prossimamente, nuovi aggiornamenti sull’evento e sulla consegna della beneficenza…stay tuned!