In 600 all’alba a dare la sveglia ad Asti per la prima edizione della Virtual Run 5.30 fotogallery

Straordinario successo per la prima edizione della Virtual Run 5.30 di Asti: la manifestazione benefica rivolta alla promozione del benessere ed uno stile di vita sano ha fatto scoprire un lato sorprendente degli astigiani che si sono svegliati all’alba per mettersi in strada, ciascuno con il proprio passo, per iniziare la giornata in maniera speciale.

Sono state 600 le adesioni da parte di camminatori, podisti e di chi ha voluto essere presente a respirare lo spirito di condivisione del movimento Run 5.30, che da dieci anni organizza eventi molto popolari nelle grandi città italiane.

Ad Asti, la Virtual Run 5.30 è stata organizzata da un team composto da tre donne di ferro: Cristina Brunelli, Claudia Solaro e Paola Malfatto, in rappresentanza di Hastafisio, centro di Fisioterapia e Medicina dello sport di Asti, fondamentale punto nevralgico organizzativo, dell’Associazione Lo Sport è Vita e dell’Eqsg.

Dalle 5 di questa mattina, piazza Medici si è riempita di una fiumana di magliette arancioni e alle 5.30 i partecipanti, provenienti non solo da Asti ma anche da tantissimi altri Comuni astigiani, hanno percorso un tracciato che li ha portati ad ammirare da vicino le zone più suggestive della città.

Grandissima la soddisfazione del gruppo organizzatore, che non si aspettava un’adesione così grande ed una condivisione dei messaggi che questa iniziativa porta con sé. Messaggi di benessere, con il movimento, e di salute, anche grazie al ricco ristoro a base di frutta fresca, e di solidarietà. Infatti, parte del ricavato andrà in beneficenza, a sostegno del Reparto Pediatria dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti. Non solo. La frutta avanzata dal ristoro, è già stata portata alla Mensa sociale di Asti, per evitare ogni sorta di spreco e per ribadire l’importanza dei messaggi positivi di condivisione.

Tanto l’entusiasmo da parte del “popolo delle 5.30” che è sceso in strada, che ha particolarmente apprezzato il muro degli sponsor dove ognuno ha potuto apporre la propria firma a sigillo della presenza di un evento così nuovo a cui la città ha risposto dimostrando grande fermento.

Soddisfatto anche l’Assessore allo Sport del Comune di Asti, Mario Bovino, come sempre presente in veste di sportivo, che si è cimentato in questa speciale corsa mattutina.

La manifestazione è stata organizzata grazie al sostegno di molte realtà, oltre ad Hastafisio ed Eqsg, che hanno creduto in questa iniziativa e nella risposta della città: da 3A e Lions Club Alfieri, che hanno offerto la frutta e l’acqua, ai punti iscrizione Punto Scarpe Asti calzature, Paola Run e Soffice Shop, al ristorante Il Cavolo a merenda, Gomma Go, le Cre[AT]ive, Banca d’Alba, Gruppo Piubelli e Zeta Solutions, con il Patrocinio del Comune di Asti.

Grande il dispiegamento di forze sul percorso per presidiare i punti critici, con i Volontari formati dallo staff di Hastafisio al completo, che hanno svolto un ottimo lavoro per tutelare l’incolumità del popolo astigiano delle 5.30.

Tutti i partecipanti possono scaricare il loro diploma di partecipazione ufficiale di Run 5.30 cliccando QUI.