Football Americano: per gli Alfieri Asti si chiude un anno prezioso foto

Domenica scorsa, 13 maggio, gli Alfieri Asti hanno disputato a Savona l’ultima partita della loro stagione 2018 contro i Pirates.

Gli Alfieri sono scesi in Liguria senza problemi, non avendo nulla da perdere hanno giocato per un tempo in scioltezza, mettendo alla corda i liguri, andando negli spogliatoi a metà tempo con il sorprendente risultato di 12 a 6 per gli astigiani. Poi la maggior esperienza e la migliore condizione fisica hanno avuto la meglio sulla giovane squadra piemontese, consentendo ai Pirates la rimonta ed il sorpasso per poi vincere ampiamente nel finale, lanciandoli meritatamente ai playoff.

Questo non vuol dire che sia stato un anno del tutto negativo, gli infortuni che hanno, sfortunatamente, colpito gli Alfieri hanno permesso a molti giocatori di avere più spazio e fare esperienza, dandogli la libertà di fare una cosa importantissima, di sbagliare di fare degli errori, che si, possono anche costare caro nell’ambito di una partita, ma che permettono ad ogni singolo giocatore che li ha commessi di poter imparare dai propri sbagli e impegnarsi ancora di più per non ripeterli.

Un’altra nota positiva è stato l’impiego dei giovani del vivaio astigiano, che hanno dimostrato, nonostante la loro giovanissima età, di saper tenere egregiamente testa ad avversari sicuramente molto più esperti di loro, che hanno permesso ai giovani astigiani di crescere ancora di più come giocatori.

La stagione appena conclusa è stata anche “the last ride” (l’ultima cavalcata) per alcuni giocatori, che molto a malincuore, il capitano Andrea Cresta su tutti, non scenderanno più in campo, ma rimarranno comunque una parte importante se non fondamentale per il presente ed il futuro della società e della squadra.

Ancora una volta il football americano ha dato prova di essere uno sport davvero unico, sia per la sportività tra avversari, si combatte sul campo, ma fuori si è tutti amici uniti indissolubilmente dalla passione per la palla lunga un piede, sia per le emozioni che ha saputo regalare. Ora lo sguardo va al futuro alla prossima stagione, che non inizierà a settembre ma che è già iniziata adesso

Doverosi da parte della società astigiana i ringraziamenti: “Va ricordata una cosa molto importante, al termine di qualsiasi avventura o percorso o viaggio che si compie si è soliti ringraziare coloro che ci hanno accompagnato lungo quel tragitto, e così un immenso ringraziamento va fatto a chi ha permesso agli Alfieri di disputare questo campionato, a chi ha lavorato dietro le quinte, a chi c’era sempre, a chi ha sacrificato ore di sonno, ore per sé, ore per la propria famiglia per dedicarle alla squadra, a chi ha tracciato il campo, a chi si è preso cura anche del contorno dello spettacolo sul campo preoccupandosi che tutto fosse perfetto. A loro e a tutti coloro che sono stati a fianco degli Alfieri va un grosso ed infinito GRAZIE!!!”