Basket Femminile: in Promozione la SBA sconfitta a Chieri, ko interno per l’Under 16

Doppio ko per le due squadre femminili della Scuola Basket Asti nell’ultima settimana

Promozione femminile

Chieri–Scuola Basket Asti: 54 – 46 (13-8; 27-22; 41-34)

Scuola Basket Asti: Fiore 2, Fogliati, Valpreda M. 7, Marotto, Bagnato, Barbasio, Malfa 8, Valpreda E., Lovisolo 18, Mascarello 11. All. Miceli – Crisci.

Il campo di Chieri si dimostra ancora una volta stregato per le ragazze astigiane. Sin dall’avvio infatti, pur giocando sostanzialmente alla pari con le padrone di casa, le leoncine appaiono più contratte rispetto ai precedenti incontri. La palla e le giocatrici si muovono con fatica mentre il Chieri sembra avere le idee più chiare su dove e come colpire. Tra le due squadre si apre un gap di 5 – 6 punti ma la sensazione è che l’inerzia della partita non sia in mano alla SBA. I dieci minuti fra la seconda e la terza frazione servono per ritrovare l’orgoglio che contraddistingue le atlete della SBA.

Rientrando in campo con tutta un’altra convinzione le astigiane si riportano in partita e dopo cinque minuti si ritrovano al comando seppur di sole due lunghezze. A quel punto le padrone di casa erano brave a riorganizzarsi e reagivano riprendendo ad attaccare l’area con determinazione e a colpire da fuori con precisione, approfittando di qualche distrazione di troppo da parte delle leoncine. Si riapriva un divario tra le due formazioni che superava anche la doppia cifra e la Scuola Basket non riusciva più a riaprire realmente l’incontro.

Prossimo impegno col Venaria, quando sarà obbligatorio per le ragazze astigiane strappare una vittoria per raddrizzare l’andamento della seconda fase e continuare ad inseguire l’obiettivo delle prime due posizioni.

CAMPIONATO UNDER 16 femminile Regionale

SCUOLA BASKET ASTI-LAPOLISMILE_BIANCA 55-64 (12-16, 15-9, 14-22, 14-17)

SCUOLA BASKET ASTI: Alfieri, Perrone, Billi, Apuzzo, Moro 6, Dezzani 8, Bianco, Saracco 11, Facchino 5, Gjecaj 25. ll. Migliore

Prova altalenante per le girls astigiane che, contro una formazione ben messa in campo, subiscono nel primo quarto i tanti contropiedi delle torinesi, che chiudono la frazione sul +4. Nel secondo quarto la difesa sale di tono, e di conseguenza l’attacco anche, una buona circolazione di palla porta all’intervallo le astigiane sul +2.

La ripresa vede le ospiti giocare meglio, le ragazze SBA si sbattono, ma alcuni grossolani errori da sole, vengono puntualmente puniti dalla parte opposta. Ad inizio quarto periodo, altro black-out, e partita sul -10, il coach di casa, dopo un time-out, utile a riorganizzare le idee, vede le sue giocatrici trasformate, risultato dal -10 al +1, in meno di 3 minuti.
Sull’azione successiva un buona difesa di squadra viene punita sullo scadere dei 24″ da un canestro delle ospiti, che rimettono la freccia, e non si voltano più indietro.

Questa partita è l’ennesima dimostrazione che se pungolate nel orgoglio, le astigiane sanno tirare fuori una dose di cuore e grinta enorme, sanno coinvolgersi ed incitarsi a vicenda. Gli allenatori lavoreranno per mettere a punto questo ingranaggio, ed il turno di riposo capita a fagiolo.