Nuovo innesto al Monferrato Rugby: dal Cuspo arriva il pilone Giovanni Borrelli

Il Monferrato Rugby si presenta con un nuovo innesto in rosa, il pilone Giovanni Borrelli, classe 1976, proveniente dal Cuspo Rugby, ma con un passato soprattutto nell’Alessandria Rugby.

Come contropartita, dalla franchigia monferrina approdano al club universitario i giovani Ravelli (terza linea), Vallequinde (seconda linea) e Ciprandi (centro), che avevano trovato poco spazio nell’Under 18.

“La falcidia di infortuni che ci ha colpito nell’ultima fase del girone d’andata, soprattutto in prima linea, ha determinato l’esigenza di ricercare una soluzione per garantire continuità in un reparto importante” sottolinea il dirigente del Monferrato Rugby Eugenio Ribuoli, che ha condotto la trattativa. “Borrelli è un ragazzo di qualità fisiche, tecniche e mentali. Nel corso della sua carriera ha fatto vedere delle buone cose, ha la capacità di prendere le giuste decisioni anche sotto pressione e ha una buona visione di gioco. Al termine della stagione in corso smetterà di giocare, si è detto entusiasta di mettere al nostro servizio la sua esperienza” aggiunge.

Borrelli  (nella foto credit Roncallo) è a disposizione di Roberto Mandelli in Serie B, ma anche eventualmente del Monferrato che partecipa al torneo di Serie C2: tutto dipenderà dalle sue attuali condizioni e dall’autonomia di gioco.

“Il concetto di franchigia che sposiamo va in due direzioni, all’interno ed all’esterno. Internamente ci siamo formati grazie alla professionalità di persone del rugby provenienti da Asti, Alessandria e Acqui Terme, all’esterno vogliamo condividere questo progetto di alto livello con tutte le società della nostra area geografica. Vogliamo diventare una vera franchigia dove ci si possa identificare in questa maglia per quel che riguarda l’alto livello, dato anche dalla presenza di un tecnico quale Mandelli. Siamo una franchigia che deve penetrare in tutte le società dell’area ed essere vista come un punto di arrivo per i ragazzi che le società crescono con tanta passione. La nostra mission è di portare alla ribalta e far crescere i giovani giocatori: ne stiamo valorizzando parecchi che stanno facendo molti progressi. Il nostro non vuole essere un club solo di Asti, Alessandria e Acqui Terme, ma un club che raccolga i frutti del lavoro di tutte le società delle due province alla fine di un percorso di crescita tecnica cominciato dalle rispettive varie basi. L’obiettivo è di avere almeno il novanta per cento dei giocatori di quest’area del Piemonte nella nostra rosa” conclude Ribuoli.

Il Monferrato Rugby – che partecipa al girone 2 del campionato di Serie C2 – ospiterà domenica 4 marzo, con inizio alle ore 14,30 al campo Dlf di Alessandria, il Rugby Novi. Nel campionato italiano Under 18 élite area 2, il Monferrato Rugby sarà impegnato domenica 4 marzo a Recco, contro la franchigia Recco-Spezia: sarà uno scontro diretto nella lotta per non retrocedere. Nel campionato regionale Under 16, seconda fase, sempre domenica 4 marzo, il Monferrato Rugby giocherà in trasferta al “Carlini” contro il Cus Genova.

Più informazioni su