L’11 marzo sport e solidarietà scendono in piazza con l’Asti in Rosa 4

E’ tutto pronto per l’Asti in Rosa 4, la camminata che domenica 11 marzo invaderà il centro di Asti per raccogliere fondi a sostegno della Lilt, nata quattro anni fa da un’idea di Lavinia Saracco.

Quattro anni fa furono gettati i semi di un albero, concimato ed annaffiato con due cose speciali, attività sportiva e volontariato, che ha ormai sempre più rami: dai tre iniziali, Provincia di Asti, Comune di Asti e Miur, a fianco della Lilt e del Coni Piemonte fin dalla prima edizione, si è allargata con il coinvolgimento di altri partner, come l’Utea e il Panathlon, per arrivare a quest’anno, in cui l’Asti in Rosa vestirà i colori del Palio, con il coinvolgimento di tutti i Comitati (al gruppo più numeroso andrà anche un premio speciale).

L’evento è in programma domenica 11 marzo, con centro nevralgico Piazza San Secondo, da dove alle 10,30 il serpentone rosa si muoverà per la camminata di 5 km che farà fare il giro della città. Tutti possono partecipare, per sostenere il nobile scopo di onorare la figura femminile, con un grande gesto di solidarietà, vestendo la speciale maglietta dedicata.

Il programma della giornata prevede il ritrovo alle 9,30: in piazza San Secondo si potranno acquistare le magliette per poi partire alle 10,30. Ad attendere i camminatori ed allietare il finale della mattinata ci saranno danze e musica, in cui saranno coinvolte anche le scuole astigiane.

Le iscrizioni, al costo di 8 euro, sono aperte presso la sede della Lilt, in via Bonzanigo 32, ad Asti, e presso il Bar La Chicca di Caffè.

Nella foto, da sinistra, Mariangela Cotto (Assessore Comune di Asti), Gianfranco Porqueddu (Coni Piemonte), Cristina Gavazza (Lilt), Franco Calcagno (Miur), Maurizio Rasero (Sindaco di Asti), Marco Gabusi (Presidente Provincia di Asti), Lavinia Saracco (Coni Asti) e Teresina Testa (Lilt), intervenuti alla conferenza stampa di presentazione condotta da Ivo Anselmo.