Quantcast

Il Monferrato Rugby chiude il girone d’andata ospitando al LungoTanaro il Lumezzane

Ultima giornata di andata per il campionato di serie B di rugby.

Quello di domenica 21 gennaio ad Asti contro il Rugby Lumezzane (Cittadella del rugby, Lungotanaro, con inizio alle ore 14,30) per il Monferrato Rugby sarà uno scontro sul quale il tecnico-giocatore Roberto Mandelli ha richiesto di porre attenzione massima. Lo ha fatto perché non deve in alcun modo distrarre la distanza in classifica che separa le due formazioni.

La franchigia monferrina è infatti seconda con 42 punti (uno in meno della neocapolista Alghero dopo lo scontro diretto di domenica scorsa in Sardegna), mentre i bresciani sono quinti con 30 punti. In primo luogo c’è da riscattare proprio la battuta d’arresto di Alghero, dove il Monferrato ha pagato a caro prezzo quattro mancate trasformazioni, dopo aver comunque realizzato cinque mete. Poi c’è da mantenere fede alla promessa di non concedere nulla a nessuno in casa.

“Siamo tornati da Alghero comunque con una fiducia nelle nostre possibilità intatta, Ribadisco il concetto che da adesso alla fine del campionato non dovremo più perdere punti per strada” sottolinea Mandelli. “Il Lumezzane è una formazione che ha iniziato questa stagione in Serie B con la penalizzazione di quattro punti per aver perso in casa 0-20 contro il Biella – spiega Mandelli -, poi ha messo a referto buone prestazioni rimettendosi in discussione con determinazione. Senza quell’handicap sarebbe proprio a ridosso della coppia Cus Milano-Biella terza in classifica”.

Sebbene l’assenza di precedenti renda difficile la lettura reciproca delle due squadre, Mandelli non ha dubbi: “Sono ostici, il nostro obiettivo sarà quello di avere un numero maggiore di alternative per poter mantenere un sicuro possesso palla”.

E per affrontare al meglio il match, da parte monferrina sarà importante mantenere alta la concentrazione. “Ogni partita quest’anno sarà complessa e impegnativa, i ragazzi devono essere sempre molto concentrati” conclude Mandelli. Che spera di avere buone notizie dall’infermeria per quanto riguarda le condizioni del pilone Simone Carloni, della prima linea Simone Martinetto, del mediano d’apertura Jaume Paolo Giorgis e dell’altro pilone Giampiero Raviola.

Tra i cosiddetti top-players della franchigia monferrina c’è anche il sudafricano Willem Heymans (nella foto), centro dal fisico potente, classe 1988, in Italia da tanti anni e di formazione italiana, che ha maturato una grande esperienza sia in Eccellenza sia in Serie A, vestendo anche le maglie di Frascati, Alghero, Cus Torino, Gran Parma, Cavalieri Prato, Asti, Cus Genova e Pro Recco. “Dicono che io non c’entro niente con la B, ma ho voluto mettermi in gioco con il Monferrato per contribuire a realizzare qualcosa di importante. Stiamo diventando sempre più un vero gruppo, dove i giocatori con più esperienza aiutano gli altri a crescere e ad avere più autostima” afferma Heymans.

Inevitabile ritornare alla sconfitta di domenica ad Alghero.

Forse la pausa natalizia ci ha fatto male, non avevamo la testa giusta. È vero che siamo stati penalizzati dalle mancate quattro trasformazioni, ma il problema vero è che abbiamo incassato cinque mete, abbiamo concesso ben venticinque punti ai nostri avversari. Tutto questo non va bene ed è da qui che dobbiamo ripartire”.

Domenica in casa ci sarà il Lumezzane.

Vero, e non dovremo più commettere errori, dovremo avere la testa a posto ed essere concentrati al massimo, non pensando che sia una passeggiata”.

Campionato ridotto ad una questione solo a due tra Monferrato e Alghero?

“Non credo, piuttosto direi che siamo in quattro a giocarcela, visto che Cus Milano e Biella non mollano e hanno tutte le possibilità per fare bene”.

La Cadetta Senior del Monferrato Rugby – che partecipa al campionato di C2 nel girone 2 – riprenderà a giocare in campionato domenica 28 gennaio con la trasferta in casa del Tortona Rugby. Per preparasi all’appuntamento, sabato 20 gennaio, alle ore 13, è in programma un test match ad Asti contro il Chieri Rugby, che partecipa allo stesso campionato, ma nel girone 1.

Nel campionato italiano Under 18 élite area 2, domenica scorsa il Monferrato Rugby ha perso 28-26 sul campo del Cus Milano. “A due minuti dal termine eravamo ancora in vantaggio 26 a 18 – spiega il tecnico Roberto “Bobo” Baldovino -. Ho solo il grande rammarico per il fatto che non siamo riusciti ad addormentare la partita. Ho notato alcuni progressi nel gioco, ma ancora una volta abbiamo commesso alcuni errori in fase difensiva, subito sfruttati dai nostri avversari”. Domenica 21 gennaio a Lecco, per il “Leoncini” si preannuncia una nuova battaglia: per rialzare la testa dopo la “beffa” del “Giuriati” e soprattutto per difendere il quinto posto in classifica, condiviso con il VII Rugby Torino.

Nel campionato regionale Under 16, il Monferrato Rugby continua la sua marcia trionfale, che praticamente non sembra conoscere ostacoli. Sabato è in programma la trasferta contro il Volvera Rugby.

Serie B Girone 1

11a giornata

Domenica 21 gennaio ore 14,30

Edilnol Biella Rugby Club-Amatori R. Alghero
Amatori R. Capoterra-Asd Rugby Bergamo 1950
Asd Monferrato Rugby-ASD Rugby Lumezzane
Chef Piacenza Rugby Club-Rugby Sondrio Sertori
Probiotical Amatori R. Novara-Amatori&Union Rugby Milano
Cus Milano Rugby ASD-Tutto Cialde Rugby Lecco

Classifica: Amatori R. Alghero 43, Asd Monferrato Rugby 42, Edilnol Biella Rugby Club, Cus Milano Rugby Asd 37, Asd Rugby Lumezzane 30, Amatori R. Capoterra 28, Chef Piacenza Rugby Club 24, Rugby Sondrio Sertori 18, Tutto Cialde Rugby Lecco 14, Amatori & Union Rugby Milano 13, Probiotical Amatori R. Novara 10, Asd Rugby Bergamo 1950 5.