Montechiaro d’Asti premia il suo campione Manuele Tirico, per lui triplete nel tambass

Più informazioni su

Il saggio dei nostri avi “buon sangue non mente” calza a pennello per il tamburellista montechiarese Manuele Tirico.

Vissuto in una famiglia (Panzini) dove il tambass è pane quotidiano, Manuele era già un predestinato fin dalla nascita: sarebbe diventato un campione del tamburello a muro.

Quest’anno di grazia 2017 Manuele Tirico con la squadra del Moncalvo ha conquistato il triplete nel muro vincendo lo scudetto, la Coppa Italia e la Supercoppa; successi che fanno tornare in mente quando nonno Giovanni lo portava a vedere le parite di zio Stefano e del cugino pluridecorato Giuseppe Bonanate con Manuele che ha seguito i consigli smaliziati del nonno, che andava fiero di un nipote che mieteva successi già dalle giovanili dove montechiaro è sempre stato fucina per campioni.

“Per il nostro Manuele, montechiarese doc..” così l’ha definito il sindaco di Montechiaro Paolo Luzi in occasione della premiazione di fine anno dei montechiaresi che si sono distinti nello studio e nello sport con la consegna di una pergamena con il plauso della popolazione per i successi conseguiti (nella foto).

Più informazioni su