Week end memorabile per i podisti della Gate Cral Inps

Altra giornata da incorniciare per la Gate – Cral Inps, impegnata su vari fronti tra Piemonte e Liguria.

Non solo per i risultati delle gare, ma anche per il “contorno”, quando le trasferte diventano occasione per trascorrere bei momenti in compagnia.

Partiamo dalla maratona di Torino, dove Salvo “Kenia” Mendola, abbatte il muro delle tre ore, raggiungendo il suo “personal best” in 2,56,55, (46° assoluto) coronando mesi di allenamento ad alti livelli e mantenendo le previsioni del Coach Gianni Anedda, alla vigilia della gara.


A seguire “spettacolo” Alessandro Ponchione in 3,11,33 alla sua 19^ maratona dell’anno e 3^ negli ultimi 14 giorni.
Fabrizio Trinchero, lima il suo “personal best” in 3,19,17, Sergio Morini alla prima maratona chiude in 3,46,04, poi Davide Gambino 3,55,03, Patrizia Bellia, continua a stupire, migliorandosi e chiudendo in 4,10,28, chiudono Mauro Vigna 4,28,31 e Filippo Proietti 4,28,46. Presente anche Daniela Boltri alla Km 30, con partenza da Nichelino.

Alla RunRivieraRun Half Marathon di Varigotti, Massimo Maccagno chiude in 1,46,52, Michele Garibaldi 1,48,39, Katia Gagliardi 1,58,44, Marco Roero 1,58,45, Antonio Demma 1,59,47, Fausto Rocchi 2,00,30 e Patrizia Truffa 2,17,51.
Questa trasferta ligure, sarà ricordata più che altro per le “performance” effettuate a tavola, “dove i piatti di pesce e il buon vino, hanno “oscurato” le prestazioni degli atleti”, come commentano in casa Gate Cral Inps.

Infine, ma non per ultimo, gara di “sostanza” di Piero Skok alla Ecomaratona del Barbaresco.