Fuoco alle polveri per il 16° Moscato Rally, tutti gli iscritti

Sono 111 gli iscritti alla gara cuneese in programma nel prossimo week-end a mettersi alla prova su oltre 75 chilometri cronometrati. Massimo Marasso cerca il tris ma attenzione a Chentre , Borsa e Gianesini

Più informazioni su

Le strade della Langa cuneese sono pronte ad aprire il palcoscenico di una sfida che si preannuncia molto accesa. A confermalo è un elenco iscritti che come tradizione è di grande qualità. Tutto è ormai pronto e lo start previsto per le ore 16 di Sabato 22 Luglio darà inizio ad una fra le più incerte edizioni di questa competizione promossa dalla 991 Racing che da questa stagione gode dell’importante collaborazione della Sport Rally Team.

Centoundici i concorrenti iscritti preceduti da un apripista d’eccezione. Al via con l’importante compito di “occhio delle direzione gara” sarà infatti presente Samuele Pirotti, recente vincitore dell’Aci Rally Italia Talent, successo che gli ha fruttato la partecipazione al Rally mondiale Italia Sardegna a bordo di una 500 Abarth. In questa occasione Pirotti sarà navigato da Umberto Tesi su una Audi A 5 messa a disposizione da Audi Zenturm grazie all’interessamento di Dindo Capello.

Con il numero uno prenderanno il via il valdostano Elwis Chentre insieme a Fulvio Florean a bordo della Ford Fiesta curata dalla Roger Tuning. Alle loro spalle scatteranno gli svizzeri Ivan Ballinari e Giusva Pagani anche loro su una Ford. Occhi puntati su Massimo Marasso e Marco Canuto i quali ritroveranno la Hyundai I20 già utilizzata al Rally di Alba. L’enologo di Neive cerca il tris di vittorie nella gara cuneese che ha già vinto nel 2012 e 2013. Al via del Moscato Rally troviamo anche Tiziano Borsa che avrà a disposizione una Fiesta R5. Anche il pilota biellese ha gia firmato l’albo d’oro di questa gara precisamente nel 2008 a bordo della Peugeot 207.

Nella classe regina al via della competizione ci sono anche Ezio Grasso e Luca Beltrame , Luca Arione e Luca Culasso il ligure Strata vincitore nel 2015 al via con Gabriella Gualtieri ,i veneti Marco Gianesini e Marco Bergonzi,il torinese Alessandro Pettenuzzo insieme a Roberto Aresca, inoltre Fabrizio Gentile e Alessandra Avanzi e Carlo Berchio con Arianna Ravano tutti a formare il numeroso plotone sulle Fiesta mentre il marchio skoda sarà difeso da Patrick Gagliasso e Enrico Ghietti e da Simone Fornara e Paolo Urban. Il sabato la sfida si accende con i tre passaggi sulla prova di Diano D’Alba ( (16.50-19.29-22.08). Una serata che contribuirà a dare un primo volto alla classifica assoluta parziale, in attesa dei sei tratti cronometrati previsti la Domenica con la prova di Valdivilla che nei due primi passaggi sarà lunga sei chilometri e mezzo mentre nel terzo ed ultimo passaggio è stata allungata ad oltre undici chilometri. A queste si aggiunge l’ormai classica Cortemilia anche questo caso percorsa tre volte e lunga nove chilometri e mezzo.

La partenza avverrà sabato da Piazza Umberto I a Santo Stefano Belbo alle ore 16.01 dopo che i concorrenti avranno già disputato lo shake down su un tratto nei pressi di Valdivilla. L’arrivo e la premiazione domenica poco dopo le 18.

Visualizza l’elenco degli iscritti e tutti gli orari cliccando QUI.

Più informazioni su