A Callianetto le finali scudetto femminili, in serie A è di nuovo sfida Alegra Settime-Tigliolese

Sarà anche quest’anno Callianetto, in Provincia di Asti, su richiesta del Comitato Regionale Piemonte, ad ospitare l’epilogo dei campionati di serie A e B femminile, con le finalissime che ci diranno chi succederà nell’Albo d’Oro o se invece si confermeranno l’Alegra Settime e il Ceresara, detentrici degli scudetti 2016.

Ad aprire la giornata di gare, in mattinata, la finale del Trofeo dell’Amicizia, dedicato alle squadre classificate al terzo e quarto posto in serie B, con ad affrontarsi l’alessandrina Basaluzzo e la veronese Valgatara, vincitrici in semifinale rispettivamente su Cavalcaselle e Viarigi Roma.

Nel pomeriggio spazio alla finale di serie B, dove si assegna il decimo scudetto, con di fronte le due dominatrici dei rispettivi gironi di regular season, la mantovana Ceresara e l’astigiana Tigliolese, ancora imbattute. In semifinale per entrambe nette vittorie contro Monalese e Tuenno.

A seguire la riedizione della finale della passata stagione (nella foto) con due squadre piemontesi a darsi battaglia per la conquista del trentasettesimo scudetto di serie A: Alegra Settime e Tigliolese. La prima è riuscita lo scorso anno a portare a casa il massimo traguardo, dopo tante finali perse con il Sabbionara, vincendo nettamente 13-5. Nelle due sfide di regular season, all’andata successo di misura della Tigliolese, mentre al ritorno si è imposta 13-10 l’Alegra Settime, che ha poi fatto sua anche la Coppa Europa open in terra francese, battendo le transalpine del Cournonsec, giustiziere in semifinale proprio della Tigliolese, all’ultimo quindici del gioco decisivo e confermandosi leader in Europa. In semifinale le campionesse d’Italia e d’Europa in carica hanno piegato di misura all’andata il Mezzolombardo, per poi imporsi nettamente al ritorno. Sofferta anche per la Tigliolese la prima partita contro la Pieese, portata a casa per 13-11, vinta invece con autorità, anche se in rimonta, la seconda. Pronostico aperto a qualsiasi risultato quindi in questa finalissima, tra due team che nel corso della regular season hanno sempre dato vita a sfida equilibrate.

L’Albo d’Oro della serie A vede il Negarine primeggiare con sei scudetti (dal 1987 al 1992), seguito dal Sabbionara (dal 2011 al 2015) e dal Callianetto con cinque (dal 2004 al 2008, il primo Callianetto Chiusano, l’ultimo Callianetto Torino). A quota tre il Rallo (1981-1982-1983), l’Aurora Seriate (1984-1985-1986) e l’Aldeno (1993-1994-2001). Due per il Chiusano (1999-2000), per Bergamo (2002-2003), per l’Asti 93 (1995-1996) e per l’Alegra Settime (2010-2016). Uno per la Pro Loco Settime (2009), il Negrar (1997) e il Castello di Cortanze (1998).
In serie B due vittorie per il Palazzolo (2009 e 2012), una per Paolo Campora Ovada (2008), Cameranese (2010), Monalese (2011), Cremolino (2013), Dossena (2014), Mezzolombardo (2015) e Ceresara (2016).

Si chiude nel weekend la fase di qualificazione alle finali di Coppa Italia, quest’anno III memorial Angelo Ferrando, le cui finali si terranno in provincia di Mantova, a Castellaro, Cavriana e Guidizzolo dall’8 al 14 agosto prossimo.

Già tutto deciso, a parte la prima posizione in graduatoria nei gironi A e B, con nel primo già certe della qualificazione Cavaion e Solferino e nel secondo Castellaro e Cremolino, che si troveranno di fronte domenica nello scontro diretto per la leadership nei rispettivi gironi. Favoriti d’obbligo i freschi e confermati campioni d’Europa del Cavaion, ancora imbattuti in questa stagione e i campioni d’Italia in carica del Castellaro, che hanno sempre fin qui palesato la propria superiorità rispetto alle avversarie. Ininfluenti ai fini della classifica Mezzolombardo-Bardolino, anticipo sabato, e Medole-Guidizzolo. Tutto da decidere invece nel girone C, con il Sabbionara che attenderà il Sommacampagna, mentre la Cavrianese riceverà il Ciserano.

Per ciò che riguarda il campionato, si è concluso mercoledì pomeriggio Castellaro-Guidizzolo, sfida valida per il sesto turno di ritorno, sospesa per pioggia sul punteggio di 7-3 e 30-0 per i padroni di casa. Nessun problema per la compagine di casa che in poco più di mezzora ha portato a casa i tre punti, vincendo 13-5 e riportandosi così a tre punti dalla capolista a punteggio pieno Cavaion.

Serie B
Si è disputato mercoledì pomeriggio il recupero del ritorno di Coppa Italia tra Tuenno e Cereta, sospesa per maltempo sul 3 pari il 5 luglio scorso. Stavolta il tempo ha concesso alle due squadre di portare a termine l’incontro, che ha visto la formazione trentina confermare il risultato della partita di andata e chiudere a proprio favore la contesa per 13-9.
Definito quindi il quadro delle semifinali che vedrà sul campo di Cavriana venerdì 11 agosto un doppio derby: nel pomeriggio Ceresara-Castiglione e in serata Noarna-Tuenno. Le due vincenti si giocheranno la XII edizione della Coppa Italia di serie B domenica 13 alle ore 16 a Guidizzolo.

Tra sabato e domenica tutte in campo per la settima giornata di ritorno con la bergamasca Arcene, fresca del riaggancio al secondo posto del Tuenno, che non dovrebbe avere problemi nell’anticipo di sabato sul campo del Nave San Rocco. Più ostica, sempre sabato, la trasferta del Cereta in casa del Castell’Alfero. Impegno casalingo per la capolista Ceresara che parte con tutti i favori del pronostico contro il Fontigo ed è chiamata a gestire di qui e la fine del campionato ben dieci punti di vantaggio rispetto alle immediate inseguitrici, un congruo bottino che dovrebbe garantirgli il passaggio nella massima serie. Equilibrata si presenta Castelli Calepio-Castiglione, con gli orobici che vorranno vendicare l’eliminazione patita nei quarti di finale di Coppa Italia proprio dai mantovani.

Non dovrebbe incontrare difficoltà il Tuenno in casa contro il Cinaglio, anche se gli astigiani si sono dimostrati in forma nelle ultime uscite, ottenendo ottimi risultati che gli hanno consentito di risalire in graduatoria e portarsi a più sei dalla zona retrocessione. Identico discorso per il Noarna sul campo del Malavicina, con i mantovani, ultimi e sempre più lontani dalla salvezza, che ottennero proprio contro i trentini l’ultima vittoria in campionato il 30 aprile scorso. Chiude la giornata il derby trentino Besenello-Segno, match che si preannuncia equilibrato con i padroni di casa che proveranno a fare risultato per allontanare ulteriormente la penultima posizione.

Previsto il prossimo mercoledì pomeriggio il posticipo Cereta-Besenello, partita rimandata vista la concomitanza con la Fase Interregionale giovanile, che vedeva impegnati alcuni atleti della società mantovana.

Programma sabato 22 e domenica 23 luglio

Femminile – Finali scudetto – Callianetto (Asti) – domenica 23 luglio
ore 10 – Finale Trofeo dell’Amicizia – Valgatara-Basaluzzo
ore 15 – Finale Serie B – Tigliolese-Ceresara
ore 17 – Finale serie A – Alegra Settime-Tigliolese

Maschile
Serie A – Coppa Italia
Girone A – Cavaion-Solferino, Mezzolombardo-Bardolino (anticipo sabato).
Classifica: Solferino e Cavaion p.6, Mezzolombardo e Bardolino p.0.

Girone B – Castellaro-Cremolino, Medole-Guidizzolo.
Classifica: Cremolino e Castellaro p.6, Guidizzolo e Medole p.0.

Girone C – Sabbionara-Sommacampagna, Cavrianese-Ciserano (anticipo notturno sabato).
Classifica: Sabbionara p.4, Cavrianese e Sommacampagna p.3, Ciserano p.2.

Campionato
Recupero: Castellaro-Guidizzolo 13-5
Classifica: Cavaion p.51, Castellaro p.48, Solferino p.38, Sabbionara p.33, Mezzolombardo p.26, Medole p.25, Cremolino e Sommacampagna p.23, Cavrianese p.18, Guidizzolo p.15, Ciserano p.4, Bardolino p.0.

Serie B
Settima giornata di ritorno
Besenello-Segno
Castell’Alfero-Cereta (anticipo sabato)
Ceresara-Fontigo
Castelli Calepio-Castiglione
Tuenno-Cinaglio
Malavicina-Noarna
Nave San Rocco-Arcene (anticipo sabato).
Da recuperare: Cereta-Besenello mercoledì 26 luglio ore 17.30
Classifica: Ceresara p.54, Tuenno e Arcene p.44, Cereta* e Castelli Calepio p.38, Noarna p.33, Castiglione p.31, Castell’Alfero e Fontigo p.25, Segno p.19, Cinaglio p.15, Besenello* p.14, Nave San Rocco p.9, Malavicina p.7.
* una partita in meno
Serie B – Coppa Italia – Ritorno quarti di finale
Recupero: Tuenno-Cereta 13-9 (andata 13-9)
Semifinali – Cavriana – 11 agosto
Ore 16 Ceresara-Castiglione
Ore 21 Noarna-Tuenno