Il ricorso dell’Asti Calcio verrà discusso il 3 settembre

Più informazioni su

    E’ notizia di oggi infatti che è stata fissata l’udienza di discussione del ricorso presentato dalla società biancorossa contro la mancata ammissione alla serie D per giovedì 3 settembre a Roma alle 10,30 presso la sede del Collegio di Garanzia del Coni al Foro Italico.

    Una data che suscita non poche perplessità in quanto il campionato di serie D dovrebbe iniziare tre giorni dopo, domenica 6 settembre, anche se, come già successo per la Coppa Italia posticipata di un mese, potrebbe essere posticipato vista la complessa situazione a livello nazionale con i processi in corso che hanno visto la condanna alla retrocessione in serie D del Teramo (che sul campo aveva ottenuto la promozione dalla Lega Pro alla Serie B) e del Savona, che doveva disputare il campionato di Lega Pro.

    A questo punto l’unica certezza, anche se non bisogna mai dar nulla per scontato nel calcio italiano, è che se l’Asti non verrà riammesso in serie D, non potrà partire dall’Eccellenza visto che questo campionato inizia domenica 30 agosto; diventa difficile anche pensare ad un’ammissione in sovrannumero alla Promozione (come successo 2 anni fa al Casale trovatosi nella stessa situazione dell’Asti) campionato che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, iniziare domenica 6 settembre.

    Non resta che attendere le decisioni che verranno prese nei prossimi giorni dal Dipartimento Interregionale e quelle conseguenti del Comitato Regionale sui vari campionati.

    l.b.

    Più informazioni su