A Nizza Monferrato assegnati gli scudetti giovanili di one wall

Più informazioni su

    Massimo Vacchetto (Albese Araldica) ha portato a casa anche lo scudetto Under 21, battendo in finale Simone Maschio (Pignacento Team) 15-10. Fabio Gatti (Pignacento Team) ha prevalso nell’Under 19 per 15-10 su Simone Corsi (Pignacento Team), mentre l’Under 17 è andata a Cristian Gatto (Canalese) che ha regolato nel match decisivo Elia Volpe (Monferrina) 15-8. Infine, Filippo Cataldo (Monferrina) si è imposto nella finale Under 15 su Federico Gatto (Canalese) per 15-6.

    Quest’ultimo si è rifatto nel doppio imponendosi nella finale secca con Matteo Gili contro Camera-Musto (Pignacento-Castagnolese). Gli altri titoli del doppio maschile sono andati in Under 17 a Bellero-Volpe, vittoriosi 15-14 contro Gatto e Battaglino (Canalese). In Under 19 Paolo Vacchetto e Simone Corsi (Pignacento Team) hanno regolato nel girone finale i compagni Federico Corsi e Fabio Gatti; ancora un titolo, in Under 21, a Massimo Vacchetto con Simone Maschio davanti a Trentin-Castellino (Ascaro Rovigo).

    Le gare femminili si sono svolte tutte domenica e le azzurre Martina Garbarino (Pignacento team) e Giulia Tedesco (Monferrina) si sono classificate rispettivamente prima e seconda nel girone finale Under 19. A Milena Stevanovich (Pignacento Team) è andato il titolo Under 17 davanti alla compagna di squadra Ersilia Banaj. Anche il girone dell’Under 15 ha visto l’en plein del club nizzardo: Giulia Cocino, campione, davanti a Cristina Pistone.

    Alla Pignacento team anche il titolo nel doppio Under 19 (Garbarino-Stevanovic) davanti alla Monferrina di Tedesco-Keci. In Under 15 Cocino-Pistone (Pignacento team) si sono laureate campioni a spese delle sorelle Salimbene (Marilena e Ilaria). Nell’Under 17, infine, la fa da padrona ancora la Pignacento: prime Cocino-Stevanovic su Banaj-Pistone.

    Red.

    Più informazioni su