Fine settimana intenso e positivo per gli atleti dell’Astarco

Più informazioni su

    L’Astarco, anche in quest’occasione, si è contraddistinta, oltre che per i brillanti risultati tecnici, per essere stata ancora la società che ha portato all’importante appuntamento, il maggior numero di iscritti.

    Il primo squillo biancorossa arriva nella classe ragazzi 1a media, con la medaglia d’argento di Carlo Rapalino con il punteggio di 439 punti; tra le ragazze 2a media, Serena Torchio si classifica 4a con uno score di 236 punti, e tra i ragazzi 3a media, Stefano Pavese conclude 14° con il punteggio di 389.

    Molto buoni i risultati anche nella categoria Giovanissimi maschile con il bronzo di Simone Dezani con 423 punti, la 5a posizione di Gabriele Alberto Massarone (406), mentre Matteo Pisan e’ 13° (322) e Alessio Marchese chiude al 20° posto (235). Nella classe giovanissimi femminili, Francesca Vassarotti conclude 10a con 328, seguita da Francesca Nicolo 15a con 283 e Marta Delle Piane, 17a a quota 193 punti.

    Altra medaglia d’argento nella categoria Pulcini femminili, dove Elisa Pavese conquista la seconda piazza con 311 punti, mentre intasca il bronzo la compagna di squadra Ludovica Paola Dussoni con 181 punti.

    Nonostante le buone prestazioni, i ragazzi astigiani non sono riusciti a raggiungere la fase nazionale; nella categoria ragazzi 1° media infatti, si qualificava solo il primo, mentre tra i giovanissimi, l’accesso alla fase  finale ha riguardato il primo e il secondo classificato.

    Ma il fine settimana Astarco è continuato anche domenica con un doppio 70 metri con olimpic round a cui hanno partecipato, per cercare la qualificazione ai campionati italiani nella categoria Ragazzi, Carlo Rapalino, arrivato 6° con 567 punti, Simone Dezani, 8° con 478 punti e Gabriele Alberto Massarone, 10° con 441 punti. La squadra ragazzi, formata dai tre arcieri astigiani, si è ha conquistato una prestigiosa medaglia d’oro con 1486 punti.

    Negli scontri diretti, Gabriele Massarone è costretto a uscire agli ottavi, mentre Carlo Rapalino e Simone Dezani, riescono a raggiungere i quarti.

    Red.

    Più informazioni su