Il Cuneo Femminile raggiunto nel finale dal Molassana

Più informazioni su

    La formazione genovese, dopo il terzo posto conquistato al termine della scorsa stagione, è considerata dagli addetti ai lavori, tra le più accreditate per la vittoria finale e nell’incontro con le biancorosse ha mostrato personalità, ma ha dovuto fare i conti contro una squadra ben quadrata e tatticamente ordinata.

    Il Cuneo, come si suol dire, “ha fatto la sua partita”, ben disposto in campo da mister Bertoloni, ha corso pochi pericoli; nella prima frazione di gioco le due compagini hanno messo in mostra una compattezza e un rigore tattico ineccepibile, tanto che entrambi i portieri hanno dovuto sbrigare solo situazioni di normale amministrazione.

    Nella ripresa, al 26’ dalla bandierina, l’ex Daniela Zucconelli, calcia una parabola perfetta per Pesce, ma la sua conclusione, dopo essere stata rimpallata da un difensore, arriva sui piedi di Ilaria Curioso che dal limite, sfodera un sinistro secco che si insacca sotto l’incrocio dei pali della porta difesa da Piola.

    La partita sembra non offrire ulteriori sbocchi offensivi ad entrambe le formazioni, poi al’88’ da posizione defilata, Monti tira fuori dal cilindro un tiro cross che si insacca nell’incrocio lontano della porta difesa da Turano che non può far altro che raccogliere la palla in fondo al sacco.

    A centrocampo anche la ex Librandi lotta come un leone contro le ex compagne ma il risultato di parità pare ormai accettato da entrambe le squadre.

    Al 95’ a pochi secondi del triplice fischio finale, ancora su palla inattiva di Zucconelli, Serban di testa schiaccia a terra la palla ma a portiere battuto si vede negare il goal dalla traversa.

    Il commento di mister Bertoloni:” sono contenta della prestazione delle ragazze, oggi ho visto un Cuneo determinato e con tanta voglia di fare risultato. Le mie ragazze stanno crescendo a vista d’occhio e per me quello di oggi è stato un test molto importante per capire la bontà del lavoro svolto fino a questo momento. Questo è proprio un bel gruppo, non solo sul campo ma anche nello spogliatoio, e sono convinta che quest’anno ci toglieremo delle belle soddisfazioni.

    Abbiamo giocato contro una squadra che gioca bene la palla e ha ottimi elementi di categoria ma il Cuneo ha dimostrato di non essere inferiore”.

    In campionato il Real Arenzano supera la Sarzanese per 4 a 2, mentre l’Alba affonda lo Spezia per 6 a 2. Il Villacidro rifila una doppietta alla Matuziana Sanremo, e la Scalese supera l’Oristano per 4 a 2, infine l’Alessandria non va oltre lo 0 a 0 contro il Castelfranco.

    Domenica prossima, alle ore 15, sul sintetico del parco della gioventù, il Cuneo ospiterà la formazione toscana della Scalese, vecchia conoscenza di quattro anni fa in serie B.

    Molassana Boero – Cuneo femminile 1-1

    Molassana: Piola, Gambarotta, Sartelli (16’ st. Fiorese), Malatesta, Narpello, Belloni, Basso, Pascale (25’ st. Monti), Coppolino, Baldisserri (35’st. Torterolo), De Blasio. All.Berlingheri

    Cuneo: Turano, Armitano, Vallauri, Curioso, Zucconelli, Cobelli, Librandi, Pesce, Cerato, Trivè, Serban. A disposizione: Asteggiano, Naso, Picco, Pittavino, Minopoli. All. Bertoloni

    Arbitro: Pelagatti (Livorno)

    Marcatori: 26’ st.Curioso (C), 88’ Monti (M)

    Ammoniti: 19’ Trivè (C), 64’ Zucconelli (C), 83’ Librandi (C)

    Diego Naso 

    Articoli correlati:

    In A2 il Cuneo Femminile targato Santero parte con il piede giusto

    Più informazioni su