SportAsti - Notizia di Sport dalle Langhe Asti e Roero - La voce dello Sport Astigiano

La Scuola Basket Asti in rosa si presenta alla città

Più informazioni su

Per la prima volta domenica al palazzetto di Via Gerbi l’intero movimento cestistico femminile astigiano ha celebrato una propria giornata di festa e sport.

E per la prima volta tutti, atlete, istruttori, allenatori e il numeroso pubblico, hanno potuto vedere con i propri occhi i numeri raggiunti da un esperimento iniziato quasi per caso alcuni anni fa oggi diventato una bella realtà.

Nel corso delle due ore infatti sono scese in campo in amichevoli miste le Gazzelle di Elena Cantarocco (età dagli 8 ai 10 anni) le Under 13 di Elisa Valpreda e Laura Barbasio, le Under 16 di Marco Migliore e le ragazze che parteciperanno per il terzo anno al campionato senior di Promozione, per un totale di oltre di una cinquantina di giocatrici.

Tanti sorrisi e tanto sudore e, al termine, un’abbondante merenda per tutti.

Un progetto quello del basket femminile astigiano che finalmente consente alle giovani atlete che vogliono iniziare questo fantastico sport di avere una prospettiva agonistica futura partendo dal minibasket, passando per i campionati giovanili ed ambire di approdare ai campionati di promozione e magari anche più in su. Già in questa stagione ci sarà il debutto in Promozione di due atlete impegnate anche nell’Under 16.

Progetti come questo attivato dalla SBA hanno come fine principale quello di promuovere lo sport femminile ma come sempre ci si scontra con le possibilità economiche che sono sempre scarse e prevalentemente basate sull’autotassazione delle atlete. Il primo obiettivo della SBA ad inizio di questa stagione è quindi quello di trovare aziende disposte a supportare le tante iniziative in programma ma soprattutto a confermare quelle che avevano permesso di sviluppare con successo le attività della scorsa stagione.

Per ora il progetto raccoglie la conferma della Macelleria M M di via Petrarca e Agenzia Immobiliare tutto case sas di via Comentina 40. All’appello manca la conferma più importante quella della Rasero Teloni che non ha ancora sciolto il dubbio sul continuare a sostenere questo progetto sportivo e sociale oppure abbandonarlo. Una rinuncia che comporterebbe seri problemi per continuare a far vivere con serenità il proprio sogno a tutte le cestiste, più e meno giovani.

In ogni caso a breve inizieranno i campionati per le rispettive categorie, ed è subito il momento per tornare in palestra per divertirsi e migliorarsi!

Più informazioni su